Politica&Resistenza

A cosa serve realmente il ricordo delle #foibe

Non entro nel merito storico del massacro delle foibe, perché c’è chi per mestiere lo sa fare meglio di me. In quello politico però è bene mettere dei paletti per evitare che, specialmente a sinistra, ci si perda in commemorazioni strumentali che hanno pochissimo a che fare con la memoria. Ad essere buoni, delle foibe ai fascisti importa poco o …

Read More »

I figli di Alcide non sono mai morti

Quando la sera tornavano dai campi sette figli ed otto col padre il suo sorriso attendeva sull’uscio per annunciare che il desco era pronto ma quando in un unico sparo caddero in sette dinanzi a quel muro la madre disse non vi rimprovero o figli d’avermi dato tanto dolore l’avete fatto per un’idea perché mai più’ nel mondo altre madri …

Read More »

Ora e Sempre #Resistenza

Il cielo è pieno di nubi. Scende qualche goccia di pioggia. Un autunno denso della solita nebbia novarese mi accompagna nel breve corso dalla stazione verso Piazza Cavour. E’ lì la mia meta. La intravedo già da lontano. Ci sono luci che vibrano nella fredda umidità della sera. E, avvicinandomi, vedo sempre più gente. Donne, uomini, anziani. Ma anche giovani, …

Read More »

#Priebke il boia

Neanche altri cento anni sarebbero bastati a dimenticare, né a farlo pentire. Priebke boia. 1. Agnini Ferdinando – Studente di medicina (PCI). 2. Albanese Teodato – Avvocato (Unione Democratica Nazionale). 3. Albertelli Pilo – Professore di filosofia; partigiano combattente (Partito d’Azione) – Medaglia d’oro al valor militare. 4. Amoretti Ivanoe – Sottotenente in servizio permanente effettivo (partigiano). 5. Angelai Aldo …

Read More »

Cara #Sinistra, #tiritwittoio

Il web, si sa, è una strana bestia. Sembra che sia davvero lo specchio dei tempi: un minuto (o anche meno, tante volte) di notorietà, o di importanza di una notizia. Una frase, una parola, un hashtag che sfonda, magari va in cima alla classifica quotidiana delle parole più gettonate su twitter. Poi, magari dopo tre o quattro minuti, si …

Read More »

E’ morto Clément Méric, il ragazzo aggredito da tre neonazisti

Ieri a Parigi tre ragazzi del gruppo di estrema destra Jeune nationaliste révolutionnaire hanno aggredito Clément Méric, studente e militante antifascista di Action antifasciste Paris-banlieue. Il compagno non ce l’ha fatta ed è morto oggi. Quello che mi fa imbestialire è che Internazionale, l’Huffington Post, Il Fatto Quotidiano, il Corriere della Sera, parlano di un’aggressione da parte di un gruppo di skinheads. …

Read More »