Politica

#RenziSalvini, due facce dello stesso degrado

Non che ce ne fosse bisogno, ma il confronto televisivo tra Matteo Renzi e Matteo Salvini ha dimostrato una volta di più che i due leader sono figli dello stesso milieu culturale degli anni ’80. Quello che, per intenderci, nacque per colpa di un certo modo di fare politica che sfociò ben presto in affarismo e portò all’estinzione della Prima …

Read More »

Le parole di Daphne, due anni dopo

Daphne Caruana Galizia moriva a Malta il 16 ottobre di due anni fa, vittima di un attentato. Le sue ultime parole, affidate al suo blog The Running Commentary mezz’ora prima di morire furono “La situazione è disperata, ci sono criminali ovunque“. Per 30 anni la “giornalista più controversa di Malta” (definizione del Times) si era occupata di casi di corruzione, riciclaggio, …

Read More »

Lo avrai, camerata Kesselring

Processato nel 1947 per crimini di Guerra (Fosse Ardeatine, Marzabotto e altre orrende stragi di innocenti), Albert Kesselring, comandante in capo delle forze armate di occupazione tedesche in Italia, fu condannato a morte. La condanna fu commutata nel carcere a vita. Ma già nel 1952, in considerazione delle sue “gravissime” condizioni di salute, egli fu messo in libertà. Tornato in …

Read More »

#PrimalePersone non resti uno slogan

La piazza di sabato era qualcosa di indescrivibile. Lo era a tal punto che ben due turiste, una brasiliana prima e una russa poi, mi hanno chiesto sbalordite cosa stesse succedendo e quando hanno saputo che la mobilitazione era per i diritti dei migranti e la dignità umana in generale contro il razzismo quasi non ci credevano. “Nel mio paese …

Read More »

#Salvini non è più uguale degli altri

Se volete capire perché Guareschi avvertiva di stare “attenti alla terza narice” e quindi più in generale ai trinariciuti di partito (quelli il cui cervello era in uscita dalle due narici consuete, mentre dalla terza entravano le direttive di partito), leggetevi i commenti in calce a questa dichiarazione di voto sulla piattaforma Rousseau da parte di un’eletta del M5S. Lei …

Read More »

#Berlinguer è più vivo di voi

Non ho mai conosciuto Enrico Berlinguer, sono nato cinque anni dopo la sua morte. Quindi, a rigor di logica, di lui non dovrei saperne niente. E in effetti, in quel luglio 2007, quando questo “vir probus” (la definizione è di Giorgio Bocca) entrava per caso nella mia vita per non uscirne mai più, di lui non sapevo nulla.  E fu …

Read More »