Storia

#28dicembre, ai #FratelliCervi, alla loro Italia

Il 28 dicembre 1943, 74 anni fa, Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio ed Ettore Cervi venivano fucilati a Reggio Emilia dai fascisti, in risposta all’uccisione da parte dei partigiani del segretario comunale di Bagnolo in Piano Davide Onfiani. Poco prima di morire, il più giovane, Ettore, scrisse queste parole: Ero il cinno, quello più piccolo e quello più amato. Ma solo ...

Leggi Articolo »

Piazza della Loggia, finalmente GIUSTIZIA

“C’era una volta”. Potrebbe cominciare così questa storia. a raccontarla potrebbe essere un uomo gentile e distinto. Gli occhiali appoggiati al naso, i capelli bianchi a ricordare lo scorrere del tempo. Gli occhi azzurri ghiaccio. Si chiama Manlio Milani, presidente dell’Associazione Vittime Familiari della Strage di Piazza della Loggia. La storia inizia 43 anni fa, con un boato. Il comizio ...

Leggi Articolo »

#8marzo, genesi di un rogo inventato

Ogni anno si presenta sempre lo stesso dilemma: ma quante persone sanno davvero cosa si festeggia l’8 marzo? Soprattutto: quante donne lo sanno? Non è certamente una festa di importazione anglosassone, come Halloween o San Valentino, un modo come un altro per moltiplicare i magri incassi dei fiorai. “Ma certo che lo so!”, dirà qualcuno con il sorriso sornione: l’8 marzo ...

Leggi Articolo »

Quelle parole di #PrimoLevi che nessuno dovrebbe dimenticare

“I mostri esistono, ma sono troppo pochi per essere davvero pericolosi. Sono più pericolosi gli uomini comuni, i funzionari pronti a credere e obbedire senza discutere… Occorre dunque essere diffidenti con chi cerca di convincerci con strumenti diversi dalla ragione, ossia i capi carismatici: dobbiamo essere cauti nel delegare ad altri il nostro giudizio e la nostra volontà.” Sarebbe bello ...

Leggi Articolo »

Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno

di Antonio Gramsci, l’Avanti, 1° Gennaio 1916 «Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il ...

Leggi Articolo »

Ai #FratelliCervi, alla loro Italia

Il 28 dicembre 1943, 73 anni fa, Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio ed Ettore Cervi venivano fucilati a Reggio Emilia dai fascisti, in risposta all’uccisione da parte dei partigiani del segretario comunale di Bagnolo in Piano Davide Onfiani. Poco prima di morire, il più giovane, Ettore, scrisse queste parole: Ero il cinno, quello più piccolo e quello più amato. Ma solo ...

Leggi Articolo »