Primarie, stravince Bersani

Finisce così la gara per le primarie. Con il ringraziamento di Renzi e il boato di gioia del comitato di Bersani, che non si aspettava una conferma del genere (quasi 20 punti sul pupo fiorentino).

Secondo l’Istituto Piepoli, infatti, Bersani sarebbe attorno al 62% dei consensi. Alla faccia del risultato incerto fino all’ultimo (ero sicuro della vittoria di Bersani sin dall’inizio, motivo per cui mi sono astenuto a queste primarie).

Ora, su programmi, idee e ideali della futura coalizione mi vengono in mente le parole di Berlinguer scritte in occasione della pubblicazione dei discorsi parlamentari di Togliatti. Berlinguer, sempre riferendosi alla Questione Morale e allo svuotamento dei poteri del Parlamento, si chiedeva:

Vale la pena ricordare la stracca pantomima dei «vertici» delle segreterie dei partiti e degli incontri delle rispettive delegazioni? 

O le contraddizioni puntigliose di programmi che dovendo accontentare tutti diventano tanto estenuanti quanto inutili? 

O le dispute attorno a «rose» di aspiranti ai vari posti di potere nel governo e nel sottogoverno, negli enti e negli istituti pubblici, ora concedendo, ora ricattando, ora impegnandosi a dare, per placare gli appetiti insoddisfatti delle «correnti» e dei «notabili»?”

Ecco, ne vale la pena? No. Era un confronto tra oligarchie differenti: una, più giovane, che ha perso; l’altra, più sgamata, che ha vinto. Sui programmi che devono accontentare tutti e che sono inutili ne vedremo delle belle… i problemi, infatti, iniziano domani.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento