E adesso VATTENE. Perchè, per dirla alla Annarella, ce semo stufati. Soprattutto delle tue balle, delle tue leggi ad personam, della tua faccia, della tua voce. Le tue parole sono veleno. E la tua presenza è un cancro che uccide lentamente la democrazia.

E ADESSO VATTENE

Direi che le affermazioni seguenti si commentano da sole. Le sue, che se ne deve andare, e della sua cricca, che proverà a riciclarsi sotto altre bandiere.

Vinceremo al primo turno. Milano è fondamentale per dare sostegno al governo del Paese. È impossibile che non sia governata da noi. Pisapia è un candidato da pazzi che vuole rifondare il comunismo
(Silvio Berlusconi, 7-5-2011)

Aria di festa. Silvio alla riscossa. L’umore del premier è cambiato: la campagna elettorale in prima persona porta un recupero fenomenale di consensi. Il centrodestra vincerà ancora. Anche perché è l’unico ad avere un leader
(Vittorio Feltri, Libero, 12-5-2011)

Non è un voto ordinario per sindaci e presidenti di provincia: è un voto su di me e sul mio governo. È un voto su cui si gioca il futuro mio e della legislatura.
(Silvio Berlusconi, 14-5-2011).

Sono i nostri a essere andati in massa a votare. Ancora una volta la spunteremo e sarà tutto merito mio e dell’impronta che ho dato a questa campagna.
(Silvio Berlusconi, 15-5-2011).

Se De Magistris va al ballottaggio mi suicido, ma non ci arriverà, non s’è mai visto un magistrato che arriva a fare il sindaco di una grande città
(Clemente Mastella, Radio2, 17-5-2011)

Chi vota De Magistris è senza cervello
(Silvio Berlusconi, 25-5-2011)
Gli ho anche detto qualcosa in proposito.

 

Ed è inutile che gli “amici” del centrodestra blocchino le bacheche su facebook per evitare le ironie di chi finalmente, dopo 18 anni, ha vinto contro l’ignoranza, la paura, la cattiveria e il razzismo.
Così come è inutile che dicano che ha perso la Moratti. Qui ad essere sconfitto è il Berlusconismo e Berlusconi, con tutto quello che rappresentano.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

50 commenti

  1. Se non fosse che lo ha detto lui che erano elezioni che lo riguardavano direttamente. La valenza nazionale e non locale l’ha voluta lui, quindi ne tragga le conclusioni. In ogni caso appare evidente che il suo tempo E’ FINITO. TIME OUT.

  2. Massimo Bitta Gervasi attraverso Facebook

    Vattene puttaniere

  3. Lui, spontaneamente non lascerà mai la poltrona… Quella gli assicura l’impunità e quindi la difenderà con ogni mezzo…

  4. Io vado in pensione, e ho 14 anni meno di te…. Fàllo anche tu: uscirai con un minimo (ma proprio minimo, uno straccio) di dignità e noi…NON VEDREMO PIU’ LA TUA FACCIA RIFATTA E IL TUO PARROCCHINO SEMPRE PIU’ ROSSICCIO SU TUTTE LE TV!!!!!!!!!!!

  5. Riconoscere i propri errori non è mai un limite ma persevera è diabolico. Affronta con dignita le tue stronzate fatte e difenditi davanti a quella legge che il popolo italiano onora.

  6. Gian Andrea Bruni attraverso Facebook

    è stato frainteso, voi comunisti lo travisate sempre!

  7. AL lavoro adesso! non ci crogioliamo troppo sugli allori, si è vinta una battaglia, ma la guerra è ancora lunga. se non volete fare come loro, basta chiacchiere e……. rimboccatevi le maniche. Cambiali in bianco non ce ne sono più per nessuno! Ora SILENZIO E LAVORO!

  8. sto schifoso e più di lui è chi ancora ci crede in lui !!!!!!!!!

Lascia un Commento