Piero Fassino vince le primarie a Torino con quasi il 56%. Record di partecipazione.

Primarie Torino, vince Fassino

L’ex-leader dei DS, Piero Fassino, parlamentare del PD, sarà il candidato sindaco a Torino per il centrosinistra. Com’era prevedibile, Fassino ha ottenuto un grande risultato in termini di affermazione personale in Primarie che hanno segnato il record di partecipazione.

Infatti, alla consultazione nei 76 seggi hanno partecipato oltre 52mila persone, più o meno un elettore su 4 del centrosinistra.  Poco dopo le 22, Piero Fassino ha dichiarato: “Gariglio mi ha telefonato poco fa riconoscendo la vittoria. Credo sia un atto di sensibilità. Ora dobbiamo lavorare tutti uniti per una grande vittoria a maggio“.

Lo storico dirigente torinese del PCI prima e del PDS poi ha ricevuto le telefonate di congratulazioni di Prodi e Bersani, il quale ha lanciato un appello pubblico all’unità. Felice anche il sindaco uscente della città, Sergio Chiamparino. “La fase della mia successione inizia nel migliore dei modi. L’elevata affluenza al voto e la serenità e compostezza della partecipazione hanno riabilitato le primarie“.

Si può essere felici o meno della vittoria di Fassino, ma una cosa è certa: in un momento in cui la credibilità delle istituzioni e la fiducia nella democrazia sono ai minimi storici, il popolo ha dimostrato che quando le competizioni sono vere, quando ci si confronta su programmi e idee, allora partecipa. Non pare esserci stato infatti “inquinamento”, anche se gli stessi timori sarebbero potuti essere spazzati via prima del voto, con regole per le primarie sulla base di quelle americane (con un registro degli elettori, ad esempio).

Stavolta è andata bene. Non ci resta che fare gli auguri a Fassino e a Torino, affinchè a maggio l’oscurantismo leghista e del centrodestra non si impossessi del capoluogo piemontese.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

31 commenti

  1. Molti commenti, paiono scritti dalla stessa mano!!!
    Siete solo Sinistri, o sinistroidi, come augurarsi che perda!!!
    Comunque siete stati capaci di REGALARE IL PIEMONTE ALLA LEGA, E POI VI LAMENTATE??
    Dove stanno quelli di Vallesusa??
    Quelli che offendevano la Bresso??
    Per rispetto di chi e’ andato ad esprimere la sua preferenza, comunque abbia votato, mi congratulo con loro,PERCHE’ HANNO RIAFFERMATO CHE C’E’ VOGLIA DI POLITICA PARTECIPATA.
    QUESTA E’ UNA GRANDE COSA!
    A prescindere di quello che penso personalmente, faccio i migliori auguri a Fassino, ed agli altri candidati, che con la loro presenza attiva, hanno dimostrato che la Societa’ sana, e civile,E’ PRESENTE, E NON SI ARRENDE!!!
    Sta al resto dei Torinesi, alquanto tosti, comunque ,di dimostrare ,DI ESSERCI, NELL’OCCASIONE DEL VOTO.
    Un’ottimo viatico, sarebbe :-UNA BELLA VITTORIA, AL PRIMO TURNO!!

Lascia un Commento