Cultura

Il desiderio di essere come Craxi

Ho letto il libro di Francesco Piccolo, presentato in pompa magna da Fazio qualche settimana fa ed elogiato dalla critica come un libro bellissimo. E in effetti, “Il desiderio di essere come tutti”, che in copertina riprende quel famoso “TUTTI” apparso in prima pagina su l’Unità il giorno dopo i funerali di Enrico Berlinguer, è un bel libro. Scritto bene, …

Read More »

Alla (ri)scoperta di Mario Rigoni Stern

Se penso ai miei primi anni di scuola, e ai primi approcci con la letteratura italiana, ricordo essenzialmente tre autori: Gianni Rodari, Italo Calvino e Mario Rigoni Stern. Credo sia una memoria condivisa da molti ex studenti della mia generazione. Crescendo, purtroppo, si tende a lasciare in un cassetto Rodari mentre, fortunatamente, si continua a leggere (o rileggere) Calvino. Rigoni …

Read More »

Storie meticce di colonie e #partigiani: #WuMing in Deutschland

Sfogliando un quotidiano italiano qualsiasi non è difficile leggere a inizio anno scolastico “Boom di studenti stranieri” nella tal scuola della tal città. Si chiamano in causa educatori, ministeri, sindaci e genitori, che devono far fronte a questo inusuale fenomeno con cui si manifestano la “modernità” e la “globalizzazione”. Ma c’è stato più di mezzo secolo fa un ventenne partigiano …

Read More »

La vita che scorre

Quando vaghi per una libreria, la prima cosa che ti colpisce di un libro è la copertina. La guardi per un po’, molto distrattamente, soffermandoti sul titolo e l’autore, cercando di studiare in superficie quello che poi, se sarà amore a prima vista, finirai per trovare tra quelle pagine che ti terranno compagnia per un po’ e, se il libro …

Read More »

Le virtù della maggioranza e Machiavelli

di Federico Boem Se si nomina Machiavelli normalmente i più lo ricordano per Il Principe e per la famosa frase “il fine giustifica i mezzi”. Agli amanti delle citazioni spiacerà sapere che tale frase nella sua banalità, il padre del pensiero politico moderno, non l’abbia mai pronunciata. Nè l’opera di Machiavelli si può ridurre alla stesura del Principe. Intellettuale raffinatissimo, …

Read More »

#Pasolini, 38 anni dopo

Oggi è il 38° anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini. Lo ricordiamo con questo articolo, scritto per il Corriere della Sera il 24 giugno 1974, che fa parte dei famosi scritti corsari.  — «Che cos’è la cultura di una nazione? Correntemente si crede, anche da parte di persone colte, che essa sia la cultura degli scienziati, dei politici, dei professori, dei letterati, …

Read More »