Mario_Monti_1ff463cda7

Monti ora tassa gli sms per finanziare la Protezione Civile (e aumenta le accise sulla benzina)

AGGIORNAMENTO: Il Governo ha fatto retromarcia, dopo le proteste della Rete! :)

Arriva la tassa sugli sms per pagare gli interventi della Protezione Civile. Possibile? Of course, anche se con la legge anti-corruzione impantanata nei veti contrapposti in Parlamento e gli scandali che hanno riguardato la stessa Protezione Civile, la domanda sorge spontanea: ma questa nuova tassa non la si può addebitare alla cricca della Protezione Civile, Bertolaso in primis?

La norma, che è contenuta nel decreto legge di riforma che andrà venerdì al Consiglio dei Ministri, prevede che in caso di dichiarazione dello stato di emergenza, il Fondo Nazionale di Protezione Civile venga integrato, ”previa deliberazione del Consiglio dei ministri”, con le entrate derivanti dalla tassazione fino a un massimo di due centesimi di euro‘per ciascuna comunicazione effettuata attraverso l’invio di brevi messaggi di testo (SMS) mediante telefono cellulare, computer o siti internet gestiti dalle società telefoniche”.

”La misura dell’aliquota è stabilita, sulla base della deliberazione del Consiglio dei ministri, con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate il quale stabilisce altresì le modalità del versamento dell’imposta, nonchè ogni altra connessa disposizione attuativa. I gestori dei sistemi di comunicazione utilizzati per l’invio dei messaggi provvedono al pagamento dell’imposta, con facolta’ di rivalsa nei confronti dei clienti”.

Confermato anche il ricorso all’aumento dell’aliquota dell’accisa sui carburanti fino a un massimo di dieci centesimi (cinque dei quali dalle Regioni).

La prossima tassa quale sarà? Quella sull’uso di facebook?

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

14 commenti

  1. i grandi patrimoni? bè forse lui li ha, vuoi che si dia la zappa sui piedi?

  2. Fiorenza Coppi attraverso Facebook

    É possibile andare al bagno due volte al giorno o c’è la sovratassa?

  3. La rivolta della Rete ha fatto fare marcia indietro al governo: niente tassa sugli sms

  4. e meno male col casino che ci hanno fatto, forse si stanno rendendo conto di quanto siamo incazzati.

Lascia un Commento