Con la nuova Timeline aumenta lo spazio dedicato alla pubblicità sulla propria pagina facebook. Un plug-in per Chrome e Firefox elimina però la pubblicità non solo dal social network, ma dall'intero web, proteggendolo anche dai programmi spia che si occupano di monitorare i gusti degli internauti.

Come eliminare la pubblicità da facebook (e dal web)

Ai tempi del Ticker di FB, avevo scritto un articolo che spiegava come eliminarlo una volta per tutte. Ora, con la Timeline, ennesima evoluzione in chiave individualista di fb che peggiora il prodotto, una cosa che risalta è il maggiore spazio sulla barra laterale riservato alla pubblicità. Ad una fastidiosa pubblicità, esattamente come era fastidioso il Ticker che si aggiornava ogni secondo.

Ebbene, proprio in quei giorni mi sono imbattuto in un plug-in per google chrome e Firefox veramente fantastico. Si chiama Ad-Block ed ha un fantastico pregio: elimina la pubblicità non solo da facebook, ma da tutto il web. Risultato? Se prima ogni settimana con tutti gli antivirus, firewall e anti-ad del mondo mi ritrovavo sempre programmi spia e robaccia nel computer che monitorava quello che facevo sulla rete per indagini di mercato, ora non ho più di questi problemi.

Direte: “ma così uccidiamo i blog che si mantengono con la pubblicità.” Ebbene, avendo per scelta deciso di non mettere alcuna pubblicità su EB.IT e tutto ciò che gli è collegato, direi che il problema non mi tange, anche perché sono convinto che un blog/sito o lo si fa per passione o non lo si fa. E al massimo, giusto per migliorarlo, i suoi avventori possono sostenerlo con libere donazioni.

Dunque, ecco qui i link per Ad-block, versione Chrome e versione Firefox. Speriamo di aver fatto cosa buona e giusta a segnalarveli (al massimo non li installate).

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

35 commenti

  1. Peccato che senza pubblicità facebook, così come tutto il web (tranne wikipedia) muoia

  2. Vincenzo Fiore attraverso Facebook

    @ Fabio – In realtà secondo studi risulta che automaticamente il cervello si abitua a riconoscere la pubblicità sulle pagine al punto che nemmeno la vediamo. Chi di noi saprebbe dire cosa c’era scritto negli ad che gli son passati davanti oggi? E alcune sono pure così moleste che irritano (tipo le trappole dove se fai clic su “chiudi” si aprono). Quindi i pubblicitari si stanno suicidando da soli, con l’abuso che fanno dei mezzi…

  3. Maria Theresa Garau attraverso Facebook

    Finalmente se né parla! anche eliminarla da YOUTUBE che adesso ogni volta che metto un video devo ascoltare, aspettare le pubblicita… IO non ho bisogno di consumare nulla solo quello che ho bisogno, per il resto BASTA questa societa dei consumatori!!!

  4. Sentite volete Internet libera e pure senza pubblicità…….. è un controsenso.

Lascia un Commento