Politica – Cultura – Scuola – Antimafia

#Comunali, consigli per la Sinistra

Dopo ogni elezione si parla di chi ha vinto, di chi ha perso, di chi si è astenuto. Ogni discorso fatto dopo le elezioni è intriso di frasi fatte, in cui nessuno ha perso e tutti, a modo loro, hanno vinto. Ma il punto fondamentale rimane sempre lo stesso, a maggior ragione se si parla di elezioni comunali: il radicamento …

Read More »

Italia 2017, l’unica cosa certa è l’incertezza

Il 2017, annunciato come anno di discordia, ci sta guidando sempre più verso l’incertezza. Guardatevi intorno e chiedetevi: doveva veramente finire così? Pensate alla Francia, dove un 39enne slegato da ogni formazione politica è riuscito a sbaragliare i partiti storici prima e a dissipare la deriva fascista dopo. Pensate alla Spagna, dove non si è più in grado di garantire …

Read More »

#Marini nel 2001: così io e D’Alema facemmo cadere #Prodi nel ’98

Massimo D’Alema è tornato alla ribalta delle cronache per aver definito “stupido” Marco Damilano, reo di aver ricordato che se è vero che la sfiducia parlamentare al primo governo Prodi arrivò da Bertinotti, l’artefice politico fu proprio lui, allora segretario dei DS. Poi D’Alema si è scusato, sottolineando però che Damilano sarebbe conservatore di leggende. Eppure è la cronaca di quei …

Read More »

Bentornati al #Renzi show

Renzi ha trionfato alle primarie e ha inaugurato, a suo dire, una nuova era: “lavoro, casa, mamme” è stato lo slogan, del suo programma politico, o meglio, del suo one man show. “Lavoro” significa creazione di nuova occupazione. Eppure il Jobs Act ha portato a una maggiore precarietà dei posti di lavoro, abbassando la tutela per il lavoratore dipendente. Dalle …

Read More »

Prima di cambiare i Tar, cambiate chi scrive le leggi (e i bandi)

Nell’epoca degli “statisti” che fanno populismo un tanto al chilo per coprire il proprio dilettantismo, accade che una delle poche iniziative buone del governo Renzi e del suo (pessimo) ministro della Cultura Dario Franceschini venga spazzata via da una sentenza di un tribunale amministrativo (il TAR del Lazio). La stampa tutta ha praticamente fatto passare il concetto che il problema …

Read More »

Caro Giovanni, scusaci

Caro Giovanni, ti do del tu, anche se io e te non ci siamo mai conosciuti, perché quando Brusca premette alle 17:58 il telecomando in quel maledetto 23 maggio io ero solo un bambino di tre anni, quindi è come se non ci fossi stato. Ho ricordi confusi di quei giorni, ricordo solo sgomento e rabbia, di mio padre anzitutto, anche se …

Read More »