Mondo

Da #Diyarbakir a #Kobane, un viaggio al centro del mondo che cambia

di Federico Maccagni e Pierpaolo Tassi Dal Newroz di Diyarbakir, il capodanno curdo festeggiato da due milioni di persone, ai campi profughi di Kobane. 220 km di strade sterrate, percorse da un videomaker piacentino partito assieme ad altri centotrenta cittadini italiani con Uiki Onlus (Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia), alla scoperta di un popolo che non conosce pace, stretto dalla morsa …

Read More »

Mediterraneo

Due tipi di navi partono dall’Africa verso il nord del mondo. Le navi dei negrieri fra il XVI e il XIX secolo e quelle degli scafisti del XX e XXI secolo. Due tipi di navi arrivano in Africa dal nord del mondo. Le navi dei colonizzatori e quelle piene di rifiuti che dell’Africa hanno fatto la discarica, in ogni senso, …

Read More »

Nel ricordo di Vittorio #Arrigoni

Il 15 Aprile di 4 anni fa, veniva ucciso Vittorio ‘Vik’ Arrigoni. Fu prima rapito, e poi strangolato. Non servono troppe parole per dire chi è stato Vittorio Arrigoni. Vik era un attivista, ha operato in tanti Paesi, impegnato nella manutenzione e costruzione di alloggi per senzatetto, per disabili, per i profughi di guerra. Poi arriva in Palestina. Vede. La …

Read More »

Vendute

Quando arrivai a Mumbai avevo 14 anni e mi venne detto che avrei dovuto rendere gli uomini felici. A quel punto ho capito di essere stata venduta. Sono scoppiata in lacrime. Il padrone del bordello ha cominciato a picchiarmi e minacciarmi di morte puntandomi un coltello alla gola, diceva che da morta la gente avrebbe sputato sul mio cadavere. Gli …

Read More »

Il sonno della #socialdemocrazia genera mostri

  In Francia è andata bene, anche fin troppo bene, ma non da star tranquilli: i pronostici davano il Fronte Nazionale, in partito di estrema destra guidato da Marine Le Pen, come il favorito nella tornata delle elezioni dipartimentali, testa a testa col partito di centrodestra dell’ex presidente Nicolas Sarkozy, l’UMP.   Se il rischio concreto di vedere il Fronte …

Read More »

#Netanyahu e la negazione della #Palestina

Benjamin Netanyahu ha vinto le elezioni israeliane per la quarta volta. E, certamente, fa quantomeno pensare che Bibi Neatanyahu è stato colui che ha ordinato l’inizio dell’operazione ‘Margine di Protezione’ nell’estate del 2014. Fa pensare che è stato colui che, in campagna elettorale, ha lanciato l’allarme contro gli arabi israeliani che andavano a votare in massa. Già, perché Israele è …

Read More »