Vergognatevi

Dell’affaire Cancellieri la cosa peggiore non è la faccia tosta del ministro, che rivendica la normalità di quello che ha fatto. Non è nemmeno Letta che va a parlare ai gruppi parlamentari del PD, dicendo che votare contro la Cancellieri equivale a votare contro il Governo (e non si capisce il perché). Né il Presidente della Repubblica che ha fatto sapere anche di respingerne le eventuali dimissioni.

No, la cosa peggiore sono i deputati e i senatori del PD che di fronte a una cosa del genere non hanno un sussulto di dignità, se ne fregano e votano da persone libere contro tutto questo schifo. Sono i renziani e i civatiani che fanno la voce grossa davanti alle telecamere, salvo poi diventare pulcini quando c’è bisogno di tirar fuori gli attributi e di “non adeguarsi” (per citare Sandro Pertini) all’andazzo generale di ipocrisia, abitudine all’impunità e indecenza.

Sono quelli che sostengono di essere gli autentici eredi di Enrico Berlinguer (continuano a ripeterselo, così magari prima o poi ci credono anche loro), salvo poi votare qualsiasi cosa per salvaguardare quattro poltrone governative messe in croce, in spregio a quello che ha rappresentato e ancora rappresenta la sua lotta per la Questione Morale.

Vergognatevi: voi, la Cancellieri, Letta, il Presidente della Repubblica, che delude ancora una volta di più. Vergognatevi voi che non avete il coraggio di rompere e mandare a casa un governo oramai compromesso e impresentabile che doveva riformare la legge elettorale e sta facendo di tutto, tranne che quello.

Vergognatevi, voi che quotidianamente con i vostri comportamenti disonorate la Costituzione e sputate sulla tomba di tutti quei ragazzi della mia età che più di 65 anni fa hanno dato la vita per far nascere la Repubblica e restituire la libertà e la democrazia al nostro paese.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro “Casa per Casa, Strada per Strada”. Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento