Stefano_Rodota

E ora il sogno vero sarebbe Rodotà alla presidenza della Repubblica

Non so voi, ma da oggi il pessimismo che solitamente mi contraddistingue si è un po’ attenuato… come diceva Gramsci, “pessimismo della ragione, ottimismo della volontà”. Ecco, ora lo so che posso passare per utopico e visionario, ma se a voi non disturba troppo, un piccolo sogno nel cassetto sarebbe avere Stefano Rodotà prossimo Presidente della Repubblica.

Sì, lo so, sembra impossibile… ma fino all’altro ieri chi scommetteva un euro sulla Boldrini alla Camera e Grasso al Senato? I nomi in pista erano Franceschini e la Finocchiaro… e si parlava di dare una camera ai grillini per fare il governo di scopo. A questo punto, cheapeau ai grillini che hanno tenuto duro, anche se io, fossi stato in loro, avendo la possibilità di far “arrendere” Schifani votando Grasso, non avrei votato bianca. Piuttosto, sarei rimasto a casa per far risparmiare allo Stato il mio gettone di presenza.

Tre settimane fa, quando tutto taceva, all’indomani delle elezioni, mentre tutti si strappavano i capelli perché erano sfumate poltrone e cadreghini (in maniera rigorosamente bipartisan), lanciavamo con questo blog una petizione su change.org per Stefano Rodotà Presidente della Repubblica. Siamo a quota 6mila adesioni… ma mi pare opportuno rilanciare. C’è anche una pagina facebook ad hoc con cui seguiamo costantemente la campagna.

Quando il 21 giugno 2011 lanciavamo da questo blog una petizione per una piazza ad Enrico Berlinguer a Milano, gli stessi della nuova maggioranza ci presero per pazzi, per incoscienti, che non era il momento, che non eravamo pronti… 11 mesi e 15mila firme dopo, Milano il 25 maggio 2012 inaugurava la sua piazza con Pisapia, Bianca e c’era anche il neo-eletto sindaco di Genova, Doria (a proposito… a Genova ci saranno sorprese a proposito di piazze nell’immediato futuro).

Dunque, lo so che pare una cosa da pazzi, ma se firmaste ci piacerebbe un sacco. Se poi non va in porto nulla, anche perché la partita è molto grande e complessa, bhè, noi ci avremo provato. Come diceva Mandela, “un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso.” Chi siamo noi per arrenderci?

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.