Crolla il palco della Pausini, muore Matteo Armelini, operaio

Aveva 32 anni. Matteo Armelini, di Roma, era dipendente della cooperativa Insieme di Castelvecchio Subequo, in provincia de L’Aquila. Dopo Trieste, Reggio Calabria: dopo Jovanotti, la Pausini.

Stavano montando il palcoscenico, quando la struttura ha ceduto e Matteo è rimasto travolto. Esattamente come Francesco, morto a 19 anni per la stessa ragione a dicembre. Anche in quel caso si trattava di una cooperativa, anche in quel caso le condizioni di sicurezza sul lavoro erano penose.

La domanda è: quanti ne devono morire, prima che si prendano iniziative serie per abbattere sensibilmente il numero delle morti bianche? Soprattutto, quando smetteremo di chiamarle bianche? Queste sono morti nere come la pece, rosse di vergogna: quella vergogna che nessuno riesce a provare quando rimane indifferente a notizie come questa.

Non mi sono piaciuti i titoli online dei vari giornali: “Crolla il palco della Pausini, muore un operaio.” No, bisogna partire da questo: crolla il palco della Pausini, muore Matteo Armellini, operaio. Non è un numero di matricola quello che è caduto sul lavoro, è un uomo con nome e un cognome. Facciamolo. E’ come se, alla morte di Lucio Dalla, i tg avessero titolato: “Infarto, muore un cantante italiano in Svizzera.”

L’art.3 della Costituzione vale anche qui. Soprattutto qui.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

52 commenti

  1. non capisco perchè si attribuisca l’incidente” dopo Jovanotti alla Pausini” anzichè dire troppe persone muoiono nei posti di lavoro.

  2. Il titolo di questo link non mi piace…non l’ha montato lei il palco, ma probabilmente persone sottopagate e non qualificate, dall’organizzazione.

Lascia un Commento