A Milano ci sarà Piazza Berlinguer!

A Milano ci sarà Piazza Berlinguer. Non osavamo sperare addirittura in un annuncio su fb sulla nostra bacheca da parte dell’Assessore milanese De Cesaris, ma questo è quanto. Con buona pace della lobby craxiana, di Libero e il Giornale che subito hanno attaccato a testa bassa l’iniziativa (e la nostra petizione).

Direi che è un bel modo per festeggiare il mio 23° compleanno leggere i commenti sgraziati e biliosi della lobby craxiana (e delle trombe di Libero e del Giornale), che protestano per l’eco data all’annuncio di Lucia De Cesaris sulla nostra fanpage da Andrea Senesi sul Corriere della Sera (l’unico giornale che per mezzo dello stesso autore diede risalto alla nostra petizione a luglio).

Così come sarà bello festeggiare il 90° compleanno di Enrico con la Piazza a lui dedicata a Milano, la culla del Craxismo prima e del Berlusconismo poi. Se pensate che un anno fa si discuteva di dedicare la Piazza al latitante Bettino (per giunta in centro a Milano), potete capire come la nostra petizione di dedicargli una via nella cerchia dei bastioni o il parco agroalimentare di Expo aveva un preciso scopo politico. Centrato su tutta la linea.

Perché se è chiaro che dalla Giunta non speravamo certo di ottenere qualcosa in centro, il fatto di ottenere già una Piazza è un grande risultato (siamo realisti, ma certo se pensano di fare come fece la Moratti con Via Aldo Moro, sperduta per le campagne milanesi di fianco ad un cimitero, non pensino che staremo a guardare).

La nostra petizione ha superato le 4mila firme. Il primissimo a firmare (nemmeno la lesse prima di aderire) fu Nando Dalla Chiesa (a dimostrazione che la classe non è acqua), poi il primo fu Giulio Cavalli e a seguire tutti gli altri. Volevamo presentarle ufficialmente fra qualche mese, quando avremmo portato la mostra fotografica su Enrico qui a Milano. Vorrà dire che in quell’occasione festeggeremo la Piazza.

Intanto annuncio che Qualcosa di Sinistra riaprirà i battenti (grazie a qualche generosa donazione e al coinvolgimento di nomi di alto spessore in quello che diventerà un magazine di approfondimento politico-culturale mensile). E daremo ovviamente battaglia alla lobby craxiana e alle loro balle.

Diceva Enrico: “Non si può rinunciare alla lotta per cambiare ciò che non va. Il difficile, certo, è stare in mezzo alla mischia mantenendo fermo un ideale e non lasciandosi invischiare negli aspetti più o meno deteriori che vi sono in ogni battaglia. Ma alternative non ne esistono.”

E chi pensava che noi rinunciassimo così facilmente, si sbagliava. Per Enrico, Per Esempio.

P.S. A Roma abbiamo già iniziato la raccolta firme… presto sarà la volta di Torino e Napoli. Noi non ci fermiamo.

About Pierpaolo Farina

Sono nato nel 1989 a Milano, dove vivo. A vent'anni ho fondato enricoberlinguer.it e a 21 Qualcosa di Sinistra. A 23, dopo la laurea triennale, WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie. Oltre a scrivere e fotografare con Sophie, la mia fedele Canon 6D, mi occupo di comunicazione politica e digitale. Nel 2014 ho pubblicato "Casa per Casa, Strada per Strada", il libro più venduto su Enrico Berlinguer. Sono dottorando in Studi sulla Criminalità Organizzata presso l'Università Statale di Milano.

Check Also

ha vinto Gelli non il popolo

Ha vinto Licio Gelli, non il popolo

Era il 3 novembre 2008, una vita fa, quando nella video-rubrica tenuta da Marco Travaglio …

39 comments

  1. Grande risultato! Complimenti per la perseveranza! Lo considero un vostro successo… Ora pero’ potreste fare un intervento anche a Firenze? :-) Grazie davvero per le scosse che ci state dando

  2. Giovanni Sassu attraverso Facebook

    spero sia ad ovest …. la mia zona W ENRICO!!!!

  3. Grande Enrico ! Sei sempre nei nostri cuori ! Una cento mille piazze ! W Enrico siempre !

  4. Grande Enrico ! Sei sempre nei nostri cuori ! Una cento, mille piazze in onore del nostro Enrico ! W Enrico siempre !

Lascia un commento