E ora sono cavoli amari. Per Letizia Moratti, si intende. Stamattina, infatti, Giuliano Pisapia, accusato dalla Moratti nemmeno una settimana fa di essere l'autore di un furto d'auto, l'ha sventato e ha anche impedito una rapina [...]

Panico nel Pdl: Pisapia sventa un furto d’auto, per davvero

E ora sono cavoli amari. Per Letizia Moratti, si intende. Stamattina, infatti, Giuliano Pisapia, accusato dalla Moratti nemmeno una settimana fa di essere l’autore di un furto d’auto, l’ha sventato e ha anche impedito una rapina.

Mentre passava in auto con il suo Staff in via Vincenzo Monti, il candidato sindaco ha sentito una donna urlare e chiedere aiuto e subito si è precipitato con i suoi collaboratori verso la donna, che tentava di far scendere un uomo da una macchina. Pensando in un primo momento che si trattasse di una lite tra fidanzati, Pisapia ha subito capito che l’uomo, un trentenne visibilmente alterato, le aveva preso la borsa, era salito sull’auto e cercava di fuggire.

Lo hanno dunque fatto scendere, mentre arrivavano altre persone a vedere cosa succedeva: l’uomo è comunque riuscito a scappare.

Forse è un segno del destino, sta di fatto che è indecente come in questi giorni continuino ad arrivare segnalazioni di rom pagati dalla destra a distribuire volantini di Pisapia al mercato, ragazzi “dall’aspetto di drogati” con la musica a tutto volume nelle metropolitane che alla domanda di abbassarlo dicono “noi stiamo con Pisapia”, insomma, si stanno inventando di tutto. Ipotizzano addirittura bandiere rosse per tutta la città (ma le uniche a ben vedere sono quelle rossonere del Milan).

In questi ultimi 7 giorni le proveranno tutte. Loro non molleranno mai (ma gli conviene?). Noi nemmeno. E vinceremo.

 

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

69 commenti

  1. si vede che non hanno più argomenti e tirano fuori i rom per cercare di ribaltare la situazione, ma i milanesi se hanno deciso di votare Pisapia certamente non si faranno imbrogliare da quattro delinquenti! Mi meraviglio della signora Moratti che si presta a questi squallidi giochetti, ma lei non è meglio del suo padrone!

  2. Le orde comuniste invaderanno Milano!!!! Chimate i Vendicatori!!!!

  3. Milano ha un nuovo Super Erore ! I vecchi Batrluscon e Robinbossi sono avvertiti !

  4. Se vincesse Pisapia a Milano, come io mi auguro, si potrebbero organizzare dei pulman, per andare a vedere i comunisti da vicino. I bambini magari lasciamoli a casa, non si sa mai.

  5. Federico D'Amico attraverso Facebook

    cazzo e poi danno dell’estremista a Pisapia???? questi son pazzi! ci manca che fra poco vanno in giro con l’olio di ricino a spurgare chi lo vota!

  6. Federico D'Amico attraverso Facebook

    comunque ripeto…questi credono di prendere voti facendo così ma poi rischiano che Pisapia venga eletto col 99,9% dei voti, lo 0,1% rimanente è la Moratti che ha votato per se…

Lascia un Commento