duemilaundici

Anno nuovo, vita nuova. Ogni anno ce lo ripetiamo nella speranza che le cose cambino almeno un po’. E poi ci sembrano non cambiare mai. Ma non è così. Magari il cambiamento è talmente lento che non ce ne rendiamo conto ma c’è. Almeno questo è quello che spero. E così ogni anno me lo ripeto. E c’è un sacco di gente che se lo ripete.

Ma il cambiamento parte innanzitutto da noi. Sarà l’impegno che metteremo a spingere in una direzione o nell’altra le nostre vite, saranno le scelte che prenderemo a tracciare il nostro cammino. Vi auguro il 2011 che desiderate. Il miglior augurio che posso farvi è questo, con le parole di qualcuno molto più saggio di me: “Siate voi il cambiamento che volete vedere nel mondo”.

Commenta con il tuo account Facebook

Amedeo Russo

Nasce a Torre del Greco (NA) il 5/01/1986, vive a Peschiera Borromeo, frequenta la facoltà di Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Milano. Si è diplomato presso il Liceo Scientifico Statale di San Donato Milanese. E' iscritto dal 2009 al Partito Democratico presso la sezione intitolata a Enrico Berlinguer e Aldo Moro di Peschiera Borromeo. Il 16 luglio 2010 viene nominato Segretario dell’Associazione Nazionale Enrico Berlinguer , carica che manterrò fino al 16 aprile 2011, quando viene trasferito in tesoreria. Dal 12 novembre 2010 cura la rubrica "Pausa Caffé" su Qualcosa Di Sinistra, dove parla di Apple, politica e di società civile in generale.

Lascia un Commento