Dopo Travaglio, anche Zagrebelsky contro Magri

In un’intervista al Fatto il costituzionalista nega il diritto a morire. Ma quando il giornalista gli fa notare che il suicidio può essere interpretato come il massimo della libertĂ  replica facendo riferimento “al gelo” del protagonista dei Demoni di Dostoesvkij. Lucio Magri, dunque, come uno senza cuore.