Parola d’Autore

Per saperne di più su Hugo Chavez

di Gianni Minà Qualunque sia la valutazione politica che la storia darà a Hugo Chávez, presidente del Venezuela appena scomparso, non c’è dubbio, se si è in buona fede, che il suo rapido passaggio in questo mondo, non sia stato un evento banale. Per questo credo stia suscitando una commozione collettiva in tutta l’America Latina, anche in quelle nazioni meno …

Read More »

Lombardia, i perché di una sconfitta non annunciata

di I Hate Milano Quando fu annunciata la candidatura di Ambrosoli scrissi questo post, in cui mi permettevo di dire che in un momento in cui uno dei temi all’ordine del giorno era la meritocrazia, quella di puntare su un candidato che aveva la sua principale ragione d’esistere nel cognome non mi sembrava la scelta migliore. In realtà, più che badare al cognome, …

Read More »

La cultura delle armi negli Stati Uniti. Da Robespierre a Charlton Heston

di Benoît Bréville, Le Monde diplomatique Il 14 dicembre in una scuola elementare di Newtown (Connecticut) un uomo armato di un fucile d’assalto massacra ventisette persone, tra cui venti bambini. È la settima strage dall’inizio dell’anno, negli Stati Uniti. «Queste tragedie devono cessare» dichiara il presidente Barack Obama, prima di annunciare la creazione di una commissione sul controllo delle armi da …

Read More »

I Demagoghi secondo Gramsci

dal Quaderno n. 6, Paragrafo 97, Pagine 771-772  La grande ambizione, oltre che necessaria per la lotta, non è neanche spregevole moralmente, tutt’altro: tutto sta nel vedere se l’ambizioso si eleva dopo aver fatto il deserto intorno a sé, o se il suo elevarsi è condizionato [consapevolmente] dall’elevarsi di tutto uno strato sociale e se l’ambizioso vede appunto la propria …

Read More »

Elena, Enrico e i comunisti che vanno in Paradiso

Festeggiamo il quarto anniversario di enricoberlinguer.it con la storia di Elena, che a 9 anni voleva dedicare una preghiera ad Enrico Berlinguer, ma la maestra glielo impedì perché “i comunisti non vanno in paradiso”. *** C’era una volta una bambina: si chiamava Elena, aveva 9 anni e andava a scuola tutti i giorni con il suo bel grembiulino bianco (i …

Read More »

Amartya Sen: “è deprimente che nel paese di Gramsci non ci sia più una Sinistra”

Amartya Sen, 76 anni, premio Nobel per l’Economia 1998, è stato più volte citato anche dai bersaniani come punto di riferimento per la loro futura politica economica. In questa intervista uscita su “Il Giornale” del 19 gennaio 2013 con il titolo “Il denaro non fa la felicità? Invece sì”, parla di “politiche sciocche” a proposito di Austerity e sulla Sinistra italiana è …

Read More »