Politica

Agnelli per #Lupi

Ci risiamo. L’ennesima, tremenda farsa di questo governo. Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, insieme alla famiglia, hanno ricevuto regali di cortesia da un bel numero di indagati per un giro di tangenti sulle grandi opere. Non solo, il figlio del ministro, Luca Lupi, da poco laureato in ingegneria, casualmente riceve un Rolex dal valore di più …

Read More »

Abbiamo una storia migliore di quella di #Salvini

Abbiamo da raccontare che esiste un mondo che non guarda alla pelle delle persone che si avvicendano ogni giorno nella nostra vita, che ci fanno il pane che mangiamo, che ci operano, che ci insegnano, che sono i nostri autisti, i nostri capi ufficio, i nostri vicini di casa, i nostri amici. Dobbiamo raccontare che è inumano e vergognoso lasciare …

Read More »

La dittatura del pensiero breve

Non poche volte ultimamente ho sentito dire che l’Italia sta ritornando alla Prima repubblica, complice il progetto renziano del “Partito della Nazione”: una balena centrista, una forza antagonista di sinistra (la tanto invocata Syriza italiana?), una destra che comprenda l’area liberale fittiana e quella estrema di Salvini e della Meloni. In più il Movimento Cinque Stelle, che rischierebbe di sgonfiarsi velocemente …

Read More »

“La cultura della destra” di Veneziani: un tentativo fallito

Comprai qualche tempo fa, quasi per caso, “La cultura della destra” (Ed. Laterza, 2007, Roma-Bari), di Marcello Veneziani, un intellettuale di destra che un tempo faceva capo all’area berlusconiana. La speranza era, da figlio di un ex segretario comunale del MSI, poi AN, di capire davvero cosa volesse dire essere modernamente di destra e creare uno spazio nuovo di destra …

Read More »

25 anni fa moriva Sandro #Pertini

Venticinque anni fa moriva Sandro Pertini, partigiano, socialista, Presidente della Repubblica dal 1978 al 1985, attualmente il presidente della Repubblica più amato della storia repubblicana. Vedo che né i media né la politica stanno dando gran risalto alla cosa: del resto, nemmeno nel 25° della scomparsa di Berlinguer se ne fregarono molto (cinque anni dopo, invece, sembravano diventati tutti berlingueriani). …

Read More »

Lettera ad un giovane rivoluzionario

‘Il rivoluzionario crede nell’uomo, negli esseri umani. Chi non crede nell’essere umano non è un rivoluzionario’. Non smettere mai di credere nell’uomo, anche e soprattutto quando è più difficile. Non smettere mai di schierarti dalla parte degli ultimi, dei vinti, dei deboli. Te li presenteranno come il nemico da combattere. Da loro, vorranno dividerti. Loro non hanno voce. Sono in …

Read More »