La Carta del blogger di Qualcosa di Sinistra

Il/la blogger di Qualcosa di Sinistra si impegna a rispettare i principi e le regole comuni definite all’interno di questo documento che prende il nome di “Carta del Blogger”.

Diritti e doveri del blogger

Ogni blogger ha diritto ad uno spazio adeguato, che prenderà la forma di rubrica settimanale o mensile, che dovrà personalizzare a partire dal nome. Non ha diritto ad alcun compenso economico.

Ogni blogger dichiara, prima di entrare a far parte nel collettivo, di non possedere tessere di partito e di non avere incarichi di alcuna sorta. In ogni caso non può utilizzare la propria rubrica per fare propaganda a questo o a quel candidato. Se esso stesso decide di candidarsi in una lista, non può parlare dei suoi programmi, né fare indebita propaganda a se stesso attraverso il blog.

Ogni blogger ha la facoltà di esprimere se stesso sul blog nella maniera che ritiene più consona: articoli, foto, video. In tutti e tre i casi l’opera deve essere originale e pubblicata in esclusiva nel proprio spazio. I vertici del blog si riservano, tuttavia, di non pubblicare contributi in maniera discrezionale, qualora non fossero giudicati in linea con gli standard del blog.

Ogni blogger si impegna a produrre almeno un articolo a settimana, per un minimo di 52 articoli all’anno, e di pubblicare nei giorni della settimana e negli orari concordati con il resto del collettivo. Qualora il blogger producesse più articoli nel corso della settimana, questi non devono essere pubblicati in contemporanea con quelli degli altri blogger. Data la gratuità dell’impegno, previo avviso il blogger può non garantire la continuità delle pubblicazioni per un periodo di tempo, in caso di problemi lavorativi/personali.

Ad ogni blogger viene assicurata piena libertà d’espressione, a meno che le sue idee non vadano contro la linea editoriale del blog e contro i principi generali contenuti in questo documento.

Ogni blogger ha diritto a decidere della linea editoriale del blog solo se è anche uno dei “ragazzi di enricoberlinguer.it”. In quel caso le decisioni vengono prese a maggioranza nel collettivo.

Il blogger non ha diritto ad utilizzare il nome e il simbolo del blog in nessuna occasione, se non dopo autorizzazione scritta fornita dal suo fondatore.

Tutela, Sospensione, Espulsione

I nuovi blogger sono sottoposti a regime di “tutela” per un periodo che varia a seconda dell’impegno, della partecipazione e della produzione di articoli. Per “tutela” si intende che i suoi contributi al blog vengono visionati da un membro anziano del collettivo.

La sospensione dal blog avviene per volontà diretta del blogger o come misura disciplinare per comportamenti che abbiano danneggiato il blog o si siano posti contro i principi enunciati in questa carta. Sulla durata decide il collettivo a maggioranza.

L’espulsione avviene a seguito di reiterate violazioni ai principi generali contenuti in questa carta e dopo atti/fatti che abbiano procurato grave danno di immagine al collettivo. Su di esse decide la maggioranza dei blogger, a seguito di votazione proposta da un membro anziano.

Il blogger che volontariamente decida di interrompere la collaborazione con il blog comunica la decisione al collettivo con 30 giorni di anticipo, durante i quali può continuare a pubblicare i suoi articoli.

Per diventare blogger, contattaci, inviando la tua richiesta corredata da un tuo curriculum vitae e da una presentazione che comprenda le motivazioni che ti spingono a voler far parte del nostro collettivo a  staff@qualcosadisinistra.it. 

Lascia un Commento