Cultura

Il deserto di oggi non è colpa di noi Millennials

Oh cupidigia che i mortali affonde sì sotto te, che nessuno ha podere di trarre li occhi fuor de le tue onde! [Par. XXVII, 121–123] Chiarissimi 600, metto le mani avanti: avete ragione. La mia generazione, quella dei cosiddetti millenials, ha quasi completamente perduto lo stimolo alla lettura — anche se, in realtà, i più giovani leggono più degli anziani, istruiti — , la capacità …

Read More »

Quelle parole di #PrimoLevi che nessuno dovrebbe dimenticare

“I mostri esistono, ma sono troppo pochi per essere davvero pericolosi. Sono più pericolosi gli uomini comuni, i funzionari pronti a credere e obbedire senza discutere… Occorre dunque essere diffidenti con chi cerca di convincerci con strumenti diversi dalla ragione, ossia i capi carismatici: dobbiamo essere cauti nel delegare ad altri il nostro giudizio e la nostra volontà.” Sarebbe bello …

Read More »

Chiedo scusa ma ti racconto – poesia per #GiulioRegeni

Chiedo scusa ma ti racconto, quando la rabbia è al tramonto. Tu sognavi un miglior Mondo, che ti vuole mettere in sottofondo. Sana e brillante la tua mente, cuore colmo di esperienze, giù il cappello allo studente che scruta mondi e credenze. Fuoco e fiamme in Medio Oriente, tornano divise di generali armati. Caos Egitto sotto la tua lente, come …

Read More »

I giovani a Franceschini: prolunga #Cinema2Day

Arriva dal Municipio VII di Roma Cinecittà una lettera di alcuni giovani al Ministro della Cultura Dario Franceschini. L’ideatore e primo firmatario, Luca Di Egidio, classe 1995, studente universitario, ha messo insieme altri ragazzi e ragazze studenti e lavoratori attivi sul territorio romano, chiedendo la proroga fino a giugno dell’iniziativa Cinema2Day, che il secondo mercoledì del mese permetteva di andare …

Read More »

Addio Prof, grazie per tutte le domande. E le risposte

Non è facile per chi non lo ha conosciuto e non si è formato sui suoi libri capire lo smarrimento e il senso di vuoto che produce una notizia come la morte di Zygmunt Bauman. Ai più non dirà nulla, ma per noi studenti di sociologia alla ricerca di qualcosa di diverso dalle teorizzazioni dominanti e da quel conformismo intellettuale …

Read More »

Quella crisi del linguaggio, specchio della crisi del Paese

La crisi linguistica è probabilmente uno degli aspetti più degradanti della società attuale. Una crisi, forse, più profonda di quella economica e, senza alcun dubbio, visceralmente legata a quella politica. In questi giorni se ne è un po’ parlato in rete, complice la morte di Tullio De Mauro, pioniere degli studi linguistici in Italia, anche se non con la dovuta attenzione. …

Read More »