grilloù

Uomini, mezz’uomini e 5 stelle

Di Dibattito Scienza avevamo già parlato ai tempi delle primarie del centrosinistra. Si tratta di una bella iniziativa partita dal basso che si proponeva di porre delle domande ai candidati premier. Alcune risposte sono arrivate, altre no. Una è arrivata in ritardo rispetto al limite previsto, quella del Movimento 5 Stelle. A rispondere tale Fabrizio Bocchino, candidato al senato (ma chi è il candidato premier del M5S? boh).

Il buon Bocchino aveva precisato, nel file inviato a Le Scienze (con la risposta incriminata), che le risposte erano state scritte dagli attivisti elencati e che erano il frutto di un gruppo di studio, al quale avevano partecipato anche altre persone.

Tra le domande anche questa:

10) Qual è la sua posizione in merito all’uso di animali nella ricerca biomedica? Pensa sia corretto limitare l’uso di alcune specie animali a scopo di ricerca?

Visto il brambillismo che affligge il nostro povero Paese mi pare sacrosanta. E invece… apriti cielo! Come da tradizione grillesca ecco giungere alla versione web di Le Scienze una pioggia di commenti, alcuni di notevole educazione, buon senso e ricchi di argomentazioni, del tipo:

– prima di scrivere cazzate informatevi

– VI COMUNICO CHE HO AVUTO LA DIRETTA SMENTITA DA UNO DEI PRESUNTI INTERVISTATI (peccato che non fosse un’intervista della tivì)

– MA AVETE CHIESTO OPPURE AVETE PUBBLICATO DANDO PER VERO QUESTE AFFERMAZIONI CHE NON SI RISPECCHIANO CON I CREDO DI GRILLO ?

– HO CONTATTATO UNO DEI DIRETTI INTERESSATI è MI HA DETTO CHE NON HA MAI FATTO QUELLE DICHIARAZIONI! MI SPIACE CI AVETE PROVATO! CI VEDIAMO IN PARLAMENTO!

– I NOSTRI GIORNALISTI PREZZOLATI CI HANNO PROVATO ANCORA UNA VOLTA (a fare che? per una volta che ne avevate detta una giusta? tra l’altro a dibattito scienza partecipa molta gente comune, in linea di massima chi vuole)

– Ma cos’è ’sta cosa? MA VI SIETE FUMATI IL CERVELLO EH Scientific American?

– Fioccano già le smentite, mettetevi il cuore in pace detrattori e bufalari

Finita (più o meno) questa ondata di orrore, sdegno e raccapriccio le risposte, su richiesta di Bocchino, sono state tolte dal sito. Ma come Bocchino, lei, un ricercatore dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, manda delle gran belle risposte, scritte insieme ad altre persone evidentemente preparate quanto lei e poi torna indietro e rettifica? Avete così poca stima del vostro lavoro (che è anche il mio) e della vostra cultura da farvi spaventare da qualche signore e signora che non è in grado di disattivare il caps-lock?

Ma c’è di più. I presunti attivisti, nonché commentatori cronici, danno come posizione ufficiale del M5S sulla “vivisezione”, come la chiamano loro, un articolo del blog di Grillo. Strano perché il M5S è stato fondato il 4 ottobre 2009, come può essere la posizione ufficiale di una “libera associazione di cittadini” un articolo scritto nel 2006 da quello che ne sarebbe diventato il “megafono” ben 3 anni dopo?

Torno a lei Bocchino e ai suoi co-firmatari: voi accettate come posizione ufficiale del Movimento per cui siete candidati quella che confonde vivisezione con sperimentazione? Quella che stravolge un articolo di Nature facendogli dire cose che non dice (questo “scienza cattiva” l’ho letto in 100 siti ma non nell’articolo cui ci si riferisce) e che non contento riporta la bufala della citazione di Einstein (solito viziaccio di non controllare le fonti)? Vi sentite così piccoli da mettere sotto le scarpe le vostre conoscenze lasciando che sia il libercolo di un ex automobilista a dettare la linea del Movimento su questo punto?

Lei è candidato al Senato della Repubblica e le ricordo che la nostra Costituzione, nel tentativo di preservare quel poco di dignità che ancora abbiamo, recita:

Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.

Se sarà eletto rappresenterà la Nazione, significa che rappresenterà anche me e un buon 60 milioni di cittadini, eppure mi sembra già vincolato alle opinioni (o al “credo”) del solo cittadino Beppe Grillo e ai commenti di qualche animalista un po’ sopra le righe, sbaglio?

Leggendo ancora il post di Marco Cattaneo sull’argomento (da cui ho riportato parte dei commenti) sono arrivata a questa nota di Grillo: solita solfa sulle querele e la macchina del fango, qui nella la sobria variazione di “macchina della m***a”.

Ora caro Beppe, io penso che questa vicenda non sia tanto grottesca o vergognosa per te, che sei un signore delle cui opinioni (sempre libere e legittime) e della cui ignoranza (oggettiva) su alcuni temi non mi curo particolarmente, se non per farmi quattro risate in pausa caffé sulla biowashball, ma per le persone che ci sono entrate e che presumibilmente prenderanno decisioni anche sul mio futuro. Io sono convinta che l’onestà non sia solo quella del non rubare i soldi in Parlamento, ma anche, e soprattutto, quella intellettuale. E qui mi pare ne sia mancata parecchia.

Commenta con il tuo account Facebook

Laura Bonaventura

"Non comanderò, né sarò comandato"

9 commenti

  1. Francesco SilverFox Gabbetta attraverso Facebook

    maremma cignala, grillo … cambia pusher

  2. le direttive dall’alto, le veline, le linee ufficiali, sono sempore state appannaggio, in ogni partito ed in ogni epoca, dei vertici dello stesso. io mi ricordo quando, giovane militante del PCI, ricevavamo da Roma i facsimile delle schede elettorali con i timbri riportanti i numeri dei candidati da sostenere già impressi sulle stesse. per cui……chi può dare (e a chi) lezioni di democrazia, oggi??

  3. Oniram della democrazia del M5S mi curo assai poco, anzi, per niente. Ciò che mi pare brutto è che un signore con certi titoli e una certa preparazione (che Grillo non ha perché ha scelto un altro mestiere) riveda una sua posizione ben definita, su un argomento che evidentemente conosce, a seconda di come tira il vento.
    LB

  4. Io temo queste persone, al di là del’onestà, come possono rappresentarmi personaggi senza esperienza , politica significa anche saper mediare non fare di tutta un’erba un fascio.

  5. Sauro Giorgi attraverso Facebook

    Quale sarebbe il nocciolo della questione? Perché dall’articolo non si capisce proprio niente a parte la pretestuosità dell’argomento e il suo basso, anzi infimo profilo. Cosa si vuol dimostrare? Che il M5S è per la sperimentazione animale, che è contro, che non lo sa? Comunque sia chi è intervenuto lo ha fatto a titolo strettamente personale, a proposito di non far di tutta l’erba un fascio come sostiene Carla, ed ha espresso idee e posizioni proprie e non del movimento. Passo e chiudo, ci sentiamo il 26 febbraio.

  6. Sauro Per volere degli attivisti che avevano firmato le risposte queste non sono più riportate (ma se ti fa piacere le puoi leggere…). Se tu avessi letto l’articolo di cui cianci avresti capito che il nocciolo della questione è che un signore, a seguito di qualche esternazione animalara, fa finta di non pensare più quello che pensa. Certo ci vediamo il 26 febbraio io quel giorno sono a lavoro però, tu?
    LB

Lascia un Commento