Grande festa nelle piazze, perché è caduto B. Ma nemmeno 3 anni fa stravinceva le elezioni, guadagnando la più ampia maggioranza politica mai raggiunta. Dunque, che fine ha fatto chi l'ha votato?

Che fine ha fatto chi ha votato B.?

All’indomani della caduta di Mussolini, Winston Churchill si domandò divertito: “Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti…

Ecco, possiamo ben dire che la nostra italianità non si è minimamente scalfita negli ultimi 66 anni. E se Churchill fosse al posto di Cameron, tornerebbe divertito a commentare come, tra big della finanza internazionale e italiani, negli ultimi giorni nessuno pare abbia sostenuto e votato Berlusconi: né Monti che lo continuava a ringraziare per la discesa in campo del ’94, né quei milioni di Italiani che hanno messo una X sul simbolo del Pdl tre anni fa, consegnandogli la più grande maggioranza mai ottenuta da un governo parlamentare (soprattutto, la più stabile).

Mi piacerebbe anche andare a chiedere a quei giornali (tutti) che lo elogiavano il giorno dopo la sua strabiliante vittoria elettorale, così come quei suoi ostinati elettori che tutt’ora spavaldamente ostentavano fiducia in una persona a cui loro stessi non affiderebbero le chiavi di casa. E che ora sono improvvisamente tutti spariti, tutti a sostenere il nuovo che avanza (andiamo bene).

Diciamolo, B. è stato mandato a casa anche dai mercati internazionali semplicemente perché i suoi scandali sessuali rischiavano di mettere a repentaglio anche la reputazione degli altri leader. E il fatto che il premier sia stato mandato a casa perché sessuomane e non perché per 17 anni ha distrutto ogni cosa, dalla cultura fino alla politica, sporcandola con corruzione e conflitti di interesse, la dice lunga sulla qualità di chi pretende di risolvere problemi che assieme a lui ha contribuito a creare.

Senza contare che continua a detenere la golden share del governo tecnico, quindi il potere contrattuale ce l’ha lui soltanto: basta qualche insidia parlamentare e Mario Monti non farà una bella fine. Sempre che questo governo riesca a farlo… visti i nomi che girano, forse sarebbe meglio ridare la parola al popolo sovrano, anche se oltreoceano consigliano di sospendere la democrazia.

Insomma, parafrasando Churchill, verrebbe da dire: “Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 60 milioni di berlusconiani. Il giorno successivo 60 milioni tra antiberlusconiani e indignati. Eppure questi 120 milioni di italiani non risultano dai censimenti…

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

96 commenti

  1. Luigi Giovinazzo attraverso Facebook

    E’ vero non riesco proprio a capire chi ha votato e considerava Berlusconi il salvatore della patria, ora sono tutti contro……..meno male!!!!

  2. Gli italiani si erano distratti, ma finalmente la previsione, nonche’ vaccinazione dal cav. come preannunciata da Montanelli e’ avvenuta Emma.

  3. l 50 % degli italiani ha sempre odiato berlu e l’altro 50 % lo ha amato,; oggi festeggia la parte che lo odia, poi se a loro si uniscono i voltaagabbana è un problema secondario. Accomunarli tutti mancherebbe di rispetto a chi in fondo ha sempre ostentato la sua avversità al cavaliere!

    in fondo Churchill mancò di rispetto per lo meno ai partigiani!

  4. c’è un pò più di mezza italia e siamo qua,ma non andiamo a fare i casini che fate voi.

  5. Vi ricordo ancora che il carro dei vincitori ,diciamo cosi, è accogliente e quando la nave affonda i topi fuggono

Lascia un Commento