La Pernacchia di Bossi

httpv://www.youtube.com/watch?v=ZGPbqrv97Sg

In campagna elettorale ognuno tira acqua al proprio mulino. L’emorragia di consensi prosegue e la Lega vuole ritagliarsi un ruolo di primo piano mostrando responsabilità che in campagna elettorale è mancata alla smoderata Moratti che si lancia in accuse al fotofinish. Brutta tattica, cattivi consigli probabilmente della sottosegretaria d’assalto Santanché, visto lo stile. Ora Donna Letizia, che si è accorta che buttarla in casciara non paga, chiede di tornare a parlare di contenuti, chiede di tornare a parlare di Milano. Forse si è accorta che dopotutto è candidata a Sindaco.

Il risultato di Milano brucia sopratutto in casa Lega. E così la proposta natalizia presentata dal ‘ministro’ della semplificazione Calderoli, viene rilanciata per cercare di non perdere Milano, roccaforte centrodestra da 18 anni e tanto cara a Pdl e Lega. Berlusconi attraverso il suo impero mediatico ripropone di spostare qualche ministero al Nord.

Ma oramai anche la leadership di Scilvio non è più quella di una volta. Netto no dal sindaco di Roma, l’imparentatissimo Alemanno. Anche Formigoni sembra non dimostrarsi d’accordo. Ma la Lega, per voce del suo uomo più rappresentativo, la personalizzazione del pensiero leghista, Umberto Bossi, risponde con tono e garbo all’alleato governatore lombardo.

Ennesimo gesto poco degno per un ministro della Repubblica: una pernacchietta sfiatata. Senza stile, molto lontana dal pernacchio che il grande Eduardo descrive così bene ne “L’Oro di Napoli”.

httpv://www.youtube.com/watch?v=gkrnK0igAP0

Vedremo se il Governo e la maggioranza sopravviveranno al ballottaggio a Milano o se la cricca che inizia a intravedersi ora porterà alla rottura. Incrociamo le dita.

 

Commenta con il tuo account Facebook

Amedeo Russo

Nasce a Torre del Greco (NA) il 5/01/1986, vive a Peschiera Borromeo, frequenta la facoltà di Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Milano. Si è diplomato presso il Liceo Scientifico Statale di San Donato Milanese. E' iscritto dal 2009 al Partito Democratico presso la sezione intitolata a Enrico Berlinguer e Aldo Moro di Peschiera Borromeo. Il 16 luglio 2010 viene nominato Segretario dell’Associazione Nazionale Enrico Berlinguer , carica che manterrò fino al 16 aprile 2011, quando viene trasferito in tesoreria. Dal 12 novembre 2010 cura la rubrica "Pausa Caffé" su Qualcosa Di Sinistra, dove parla di Apple, politica e di società civile in generale.

25 commenti

  1. sono scesi in campo personalmente!!! Il nano ha dimezzato i consensi delle sue preferenze, gli altri hanno fatto scendere in campo personalmente il menomato che con una pernacchia ha fatto alzare il ciuffo a chi le stava a fianco…. queste due presenze non hanno fatto altro che degradare l’appoggio a “OLLIO” e siccome Pisapia ha la famma da ladro…. li sta fregando tutti!!!! VIVA PISAPIA SINDACO DI MILANO!!!!!!

  2. mandiamo a casa questo governo…vedete chi ci sta governando.poi dicono la c

  3. ma come, con la paresi riesce a fare le penacchie? Grande!… COglione!!!! FAlle col culo, non con la bocca!!!

  4. come dare importanza a tanta volgarità? come può la lega avere ancora consenso?

  5. Massimo Manganelli attraverso Facebook

    Il senatur, con questa brusca ‘sterzata meridionale’, mi preoccupa. Certo, prima che raggiunga l’eleganza e l’espressivita’ del leggendario pernacchio di Eduardo, che altrove ho personalmente utilizzato per stigmatizzare certe esternazioni di Borghezio, ci vorra’ qualche eone…

Lascia un Commento