Gennaro De Mattia: "Questo "nazismo energetico" baratta l'unico diritto concesso all'umantà, quello ad un consumismo sfrenato, con il terrore nucleare"

Il medioevo del nuovo nazismo energetico

di Gennaro De Mattia, inviato via modulo “Qualcosa di Sinistra dilla tu!”, qualcosadisinistra@enricoberlinguer.it

Questo è un intervento molto forte che non piacerà a molti. L’11 Marzo scorso il Giappone, la terza economia del pianeta e che dipende per oltre un terzo dall’energia nucleare,veniva investito da un terremoto di potenza distruttiva, seguito da uno tsunami che avrebbe ingigantito a dismisura i già enormi danni provocati dal sisma. Intere città e villaggi cancellati dalla forza delle acque come castelli di sabbia, come parole scritte sulla sabbia. Un disatro immane! Come se ciò non bastasse, a Fukushima, lo tsunami investiva con la sua potenza le centrali nucleari che ostinatamente e provocatoriamente si affacciavano sull’oceano di fronte.

Abbiamo ascoltato, e ancora a fatica ascoltiamo, le farsesche ed ipocrite rassicurazioni del caso condite con la certezza, garantita, che i danni sarebbero stati, se non irrilevanti, quantomeno contenuti.

Ora c’é chi sostiene che parlare di incubo nucleare sia inutile e dannoso. Ebbene, sono d’accordo! E’ inutile perchè non fa capire le esatte proporzioni del disastro, è dannoso perchè non fa chiarezza sulle ragioni che lo alimentano. Il danno nucleare sarà totale,come per Chernobyl, e permanente, come per Three Mile Island, dove dal 1978 si continua a pompare acqua nei reattori per impedirne la fusione. I reattori di Fukushima ora attendono il loro sarcofago a seppellirli, non i cadaveri delle vittime vicino l’impianto. Questi morti “troppo radioattivi” resteranno lì dove sono. Ciò non accadeva neanche durante le pestilenze nel Medioevo. Questa civiltà che si autoproclama assoluta è invece spietata, non conosce pietà. Questo progresso (?) sfrenato non vuole ostacoli e terremoti, tsunami, inquinamento non lo riguardano perché oggi saranno altri a morire e domani quelli che verranno.

Questa è la”soluzione finale energetica”: Nucleare ed OGM ad ogni costo, a qualsiasi prezzo. Non c’è diritto umano che sembra possa fermare la corsa al profitto delle Corporazioni (il vero potere globale) e dei loro accoliti. Questo nuovo”nazismo energetico” è assoluto, non ammette opposizioni nè repliche, quando sembra sconfitto dai fatti rinasce e si riafferma. Lo sta facendo già adesso col sireneo richiamo a stabilire regole più rigorose. Questo “nazismo energetico” baratta l’unico diritto concesso all’umantà, quello ad un consumismo sfrenato, con il terrore nucleare. Continuare la folle corsa, senza se e senza ma, abbattendo ostacoli ed oppositori quando necessario e senza pietà per i morti. Senza pietà, come facevano i nazisti durante l’olocausto. Terrore e paura in cambio del consumo.

Commenta con il tuo account Facebook

Qualcosa di Sinistra

7 commenti

  1. cercate su youtube l’episodio “fujiama in rosso” tratto dal film “Sogni” di Akira Kurosawa: veggenza o semplice analisi di fatti? l’unica verità è che a suo tempo il grande regista fu preso per un pazzo visionario…

  2. perchè non c’è più nessuno che sa parlare al mio cervello, al mio cuore, come faceva lui. Perchè nessuno pretende più di farmi crescere, di farmi scegliere, perchè nessuno mi ha più parlato di felicità vera e di come sia degna una vita vissuta alla sua ricerca?

  3. società ???? progresso ??? signori , sono cose passate … siamo in piena picchiata , e ancora noi italiani ,pensiamo al progresso … fuck —– that’s incredible…. wake up!!!!

  4. proprio per quello che dici tu mauro maino dobbiamo reagire,agire e ci si sta presentando un’occasione d’oro quella dei referendum andare a votare “SI” fai campagna elettorale parlando con tutti quelli che conosci e che non hanno ancora capito con chi abbiamo a che fare.La sinistra non esiste piu’ i sindacati neanche quindi e’ compilto nostro popolo italiano cercare di cambiare le cose e far valere il nostro voler vivere serenamente senza il terrore delle centrali nucleari,di una vita vuota e solitaria,aiutiamo quelli che hanno bisogno un domani potremmo essere noi ad vere bisogno degli altri non scordiamolo mai!CIAO ENRICO TI ABBRACCIO OVUNQUE TU SIA!

  5. proprio per quello che dici tu mauro maino dobbiamo reagire,agire e ci si sta presentando un’occasione d’oro quella dei referendum andare a votare “SI” fai campagna elettorale parlando con tutti quelli che conosci e che non hanno ancora capito con chi abbiamo a che fare.La sinistra non esiste piu’ i sindacati neanche quindi e’ compilto nostro popolo italiano cercare di cambiare le cose e far valere il nostro voler vivere serenamente senza il terrore delle centrali nucleari,di una vita vuota e solitaria,aiutiamo quelli che hanno bisogno un domani potremmo essere noi ad vere bisogno degli altri non scordiamolo mai!CIAO ENRICO TI ABBRACCIO OVUNQUE TU SIA!

Lascia un Commento