Chiamami ancora amore. E l’Italia ricomincia da tre.

La Vittoria al Festival di Sanremo di Roberto Vecchioni è qualcosa di più di una semplice vittoria ad una competizione musicale: è finalmente il ritorno della cultura alta, fuori dalle logiche del mercato ed è carica di significato politico. In questo Festival dove i protagonisti sono stati il patriottismo sano e libero di Benigni e l’omaggio ad Antonio Gramsci di Luca e Paolo, la vittoria di Vecchioni con questa canzone-poesia dedicata all’Italia non poteva che completare il quadro e dare un forte scossone alle coscienze di tutti noi. Dopo il Festival, si ricomincia da tre. Speriamo che i soliti noti non disperdano l’entusiasmo e la voglia di cultura alta e di politica pulita che vogliamo tutti. Perché un’occasione del genere non si ripeterà più tanto facilmente.

E per la barca che è volata in cielo
che i bimbi ancora stavano a giocare
che gli avrei regalato il mare intero
pur di vedermeli arrivare;
per il poeta che non può cantare
per l’operaio che non ha più il suo lavoro
per chi ha vent’anni e se ne sta a morire
in un deserto come in un porcile
e per tutti i ragazzi e le ragazze
che difendono un libro, un libro vero
così belli a gridare nelle piazze
perché ci stanno uccidendo il pensiero
;
per il bastardo che sta sempre al sole
per il vigliacco che nasconde il cuore
per la nostra memoria gettata al vento
da questi signori del dolore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Che questa maledetta notte
dovrà pur finire,
perché la riempiremo noi da qui
di musica e di parole;
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
In questo disperato sogno
tra il silenzio e il tuono
difendi questa umanità
anche restasse un solo uomo
Chiamami ancora amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Perché le idee sono come farfalle
che non puoi togliergli le ali
perché le idee sono come le stelle
che non le spengono i temporali
perché le idee sono voci di madre
che credevano di avere perso,
e sono come il sorriso di Dio
in questo sputo di universo
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Che questa maledetta notte
dovrà pur finire,
perché la riempiremo noi da qui
di musica e parole;
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Continua a scrivere la vita
tra il silenzio e il tuono
difendi questa umanità
che è così vera in ogni uomo
Chiamami ancora amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Che questa maledetta notte
dovrà pur finire,
perché la riempiremo noi da qui
di musica e parole;
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
In questo disperato sogno
tra il silenzio e il tuono
difendi questa umanità
anche restasse un solo uomo
Chiamami ancora amore
Chiamami ancora amore
Chiamami sempre amore
Perché noi siamo amore

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

29 commenti

  1. Annamaria Merlanti via Facebook

    una canzone emozionantw che è riuscita acommuovermi e mi ha dato una speranza:Forse qualcosa potrà cambiare..

  2. ma adesso scoprite che vecchioni è un poeta? e poi non ha vinto la politica

  3. @luca ho risposto scrivendo il nome di von karajan ma non voglio certo fare un elenco di artisti di sinistra e di destra la musica è un arte stop e il fatto che tu mi dica che nominando il grande direttore d’arte tedesco sono tornato indietro nel tempo vuol dire che forse non ha percepito il carattere illimitato della musica
    La musica trasmette emozioni, insegnamenti, valori. Poi ognuno la interpreta a modo suo e sopratutto la musica al suo interno ha un concetto fondamentale che va a scontrarsi con quello di uguaglianza
    ogni artista è diverso perchè è artista a suo modo e sopratutto la musica ha un grande privilegio: in esse vige il concetto di meritevolezza solo chi davvero sa fare musica ed è capace di far musica è un artista concetto che ultimamente è andato perso e con questa vittoria di Vecchioni sta facendo sperare che possa ritornare

  4. eppoi dicono che i vecchioni devono essere rottamati.Sono i giovani che non hanno idee

  5. “per l’operaio che non ha più il suo lavoro
    per chi ha vent’anni e se ne sta a morire
    in un deserto come in un porcile”

    finalmente qualcuno che unisce questi due mondi … perchè uno critica l’altro? siamo tutti uguali e la morte di un operaio non è più o meno importante di quella di un militare … finalmente qualcuno che dice la verità !

  6. Cioè voi continuate a cenurare i miei interventi, scrivendo come motivazione che faccio pubblicità a siti illegali o di pirateria. Io? Ma se parlavo di gaber che è morto da almeno 7 anni e non riportavo alcun link! Ma vi rendete conto di quello che fate?
    I GESTORI DI QUESTO SITO FANNO SISTEMATICAMENTE CENSURA senza che ci sia negli intervnti alcuna violazione, ma solo libere idee di sinistra!
    VERGOGNATEVI! E lo fate in nome di Berlinguer?
    Berlinguer vi sputerebbe in faccia!

Lascia un Commento