Tag Archives: voto

#Comunali, consigli per la Sinistra

Dopo ogni elezione si parla di chi ha vinto, di chi ha perso, di chi si è astenuto. Ogni discorso fatto dopo le elezioni è intriso di frasi fatte, in cui nessuno ha perso e tutti, a modo loro, hanno vinto. Ma il punto fondamentale rimane sempre lo stesso, a maggior ragione se si parla di elezioni comunali: il radicamento …

Read More »

Qualche consiglio agli amici di #Sala

Sarà un post breve, di modo che sia il più chiaro possibile ai principali destinatari, che negli ultimi giorni sembrano non aver capito un’emerita fava del voto del 5 giugno e insistono con pratiche e parole d’ordine che li porteranno solamente a riconsegnare la città al centrodestra (capita, quando si sbaglia candidato, eppure nulla è perduto, a parte 5 municipi …

Read More »

Applausi, Plebiscito e Astensione: cronaca di una democrazia malata

Durante questa campagna referendaria mi sono confrontato più volte con le opinioni di chi ha sostenuto l’astensione. Ho cercato di mettermi nei loro panni e capire le loro ragioni. Così mi sono chiesto come mi comporterei se si andasse al voto per abrogare, per esempio, una legge a tutela dei lavoratori. Ovviamente sarei per il No, ma accetterei di astenermi …

Read More »

#NoTriv, il #17aprile si torna a votare ma non lo sa nessuno

Domenica 17 aprile si torna a votare ma non lo sa nessuno. Nel silenzio generale dei media mainstream, la consultazione che interroga i cittadini è stata fissata dal governo ben due mesi prima delle amministrative con l’evidente obiettivo di non far raggiungere il quorum del 50% + 1 necessario per rendere valido il referendum. Quindi, esattamente come nel 2011, toccherà …

Read More »

#Quarto, tutte le stelle vengono al pettine

Quante volte, negli ultimi anni, ben prima che nascesse il Movimento 5 Stelle, ci si è lamentati dell’incapacità dei partiti di selezionare la classe dirigente, con cambi di casacca degni dei migliori frontalieri della Prima Repubblica, espressione di un personale politico inadeguato, rozzo, senza alcuno spessore politico e culturale, più interessato alla poltrona e ai propri interessi che a quelli …

Read More »

A 70 anni dal #voto alle #donne

Da donna del 2015 non posso che guardare con rispetto alle donne e agli uomini che nel 1945 resero possibile il suffragio universale in Italia. Fu, d’altra parte, una battaglia dura ma soprattutto sensata: un anno dopo, l’affluenza per il referendum istituzionale sulla forma (repubblica o monarchia) dello Stato italiano fu quasi del 90%. Oggi né in Italia né in nessun altro …

Read More »