Tag Archivi: partecipazione

Applausi, Plebiscito e Astensione: cronaca di una democrazia malata

Durante questa campagna referendaria mi sono confrontato più volte con le opinioni di chi ha sostenuto l’astensione. Ho cercato di mettermi nei loro panni e capire le loro ragioni. Così mi sono chiesto come mi comporterei se si andasse al voto per abrogare, per esempio, una legge a tutela dei lavoratori. Ovviamente sarei per il No, ma accetterei di astenermi ...

Leggi Articolo »

La Democrazia squalificata: le “Europarie” del #M5S

I posti in palio erano obiettivamente pochi: 73. I candidati a quei posti erano davvero molti, troppi forse, a sentire i vaghi mugugni di coloro i quali erano chiamati a votare alle “Europarie” del M5S per scegliere la composizione delle liste del MoVimento alle elezioni europee del prossimo 25 maggio. Un primo dato: balzano all’occhio i molti collaboratori di parlamentari ...

Leggi Articolo »

Chi decide cosa?

di Federico Boem Immaginate di dover votare per eleggere l’amministratore del vostro condominio. Al di là delle considerazioni circa il candidato ideale (le qualità e le capacità che debba possedere), appare inquestionabile che tutti i condomini abbiano il diritto di votare e dunque di esprimere la loro opinione. Solitamente in un sistema del genere, e qualora non vi sia il ...

Leggi Articolo »

#Finanziamento pubblico: ultima spiaggia

Il finanziamento pubblico ai partiti è stato introdotto per la prima volta dalla legge Piccoli (195/1974) al fine di rimuovere le cause principali che avevano portato agli scandali Trabucchi del 1965 e Petroli del 1973, entrambi incentrati su un enorme finanziamento illecito ai partiti (DC, PSI, PSDI, PRI, PLI). Nell’aprile 1993 il Referendum proposto dai Radicali portò all’abrogazione della legge ...

Leggi Articolo »

L’Incompiuto Siciliano: breve storia di come enormi sprechi pubblici diventano cultura

In Italia abbiamo 46025 beni architettonici, 5668 beni immobili archeologici e 4739 musei (sono dati del Ministero). L’Italia è la nazione che detiene il maggior numero di siti riconosciuti dall’UNESCO (49 in totale). Non è meraviglioso? Lo è in effetti. L’Italia però è anche una nazione che detiene un consistente numero di opere incompiute: stadi, uffici, caserme, centri commerciali, scuole, ...

Leggi Articolo »

Italia sì, Italia no.

  Non sono una grande fan dell’unità d’Italia, non mi ha mai convinta. Gli Italiani vedono lo Stato come qualcosa di estraneo, di imposto, non diverso dai dominatori stranieri che c’erano prima di lui. Un popolo che ha lottato per liberarsi non dovrebbe essere più orgoglioso e fiero? Non dovrebbe, un popolo così giovane, essere entusiasta dell’identità conquistata e pronto ...

Leggi Articolo »