Tag Archivi: governo

#Referendum, quel falso mito della governabilità

C’è una strana coalizione a sostegno della riforma costituzionale Renzi-Boschi: Confindustria, pezzi grossi dell’imprenditoria renziana come Farinetti, agenzie di rating, governi esteri. Si minaccia da più parti il crollo economico, la fuga degli investimenti e tra le righe delle dichiarazioni provenienti dall’agenzia Fitch si può leggere una velata minaccia di tagliare la valutazione dei titoli italiani. Bello, questo primato della ...

Leggi Articolo »

Applausi, Plebiscito e Astensione: cronaca di una democrazia malata

Durante questa campagna referendaria mi sono confrontato più volte con le opinioni di chi ha sostenuto l’astensione. Ho cercato di mettermi nei loro panni e capire le loro ragioni. Così mi sono chiesto come mi comporterei se si andasse al voto per abrogare, per esempio, una legge a tutela dei lavoratori. Ovviamente sarei per il No, ma accetterei di astenermi ...

Leggi Articolo »

#Elezioni: il banco di prova del #M5S

Le prossime elezioni amministrative non sono ancora entrate nel vivo della campagna elettorale, ma fanno già discutere da tempo. Anzitutto, per una certa vaghezza sia nei nomi dei candidati, che continuamente mutano in genere e specie, sia nella data: presumibilmente sarà domenica 5 giugno, con buona pace per chi sfrutterà il maxi – ponte, che secondo il Ministro Alfano coinvolgerà ...

Leggi Articolo »

Agnelli per #Lupi

Ci risiamo. L’ennesima, tremenda farsa di questo governo. Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, insieme alla famiglia, hanno ricevuto regali di cortesia da un bel numero di indagati per un giro di tangenti sulle grandi opere. Non solo, il figlio del ministro, Luca Lupi, da poco laureato in ingegneria, casualmente riceve un Rolex dal valore di più ...

Leggi Articolo »

Per una #Sinistra di lotta e di governo

I primi passi di Tsipras in Grecia appartengono a quella specie di notizie che, una volta tanto, mettono il sorriso. Adesso si sente nell’aria quella curiosità un po’ voyeur nei confronti dell’affascinante leader che ha dichiarato guerra a Bruxelles, non fosse altro che per il suo aspetto giovane ma non scanzonato, cosa rara in Italia, dove chi non ha i ...

Leggi Articolo »

La #Democrazia tradita, 2768 anni dopo

Nel 753 A.C. secondo la leggenda, Romolo divise la popolazione romana in Patrizi e Plebei. Ai primi andò l’organizzazione della cosa pubblica, ai secondi il lavoro e la produzione per il sostentamento della città. Da quel momento Roma fu, fino ad Augusto (primo Princeps) una Repubblica. O almeno lo fu sulla carta. Una repubblica oligarchica, sia chiaro. Sono passati 2768 anni, e Roma ...

Leggi Articolo »