Tag Archivi: antonio gramsci

#Bologna e tornelli, riflessione a freddo

Sulla rivolta dei tornelli a Bologna si è già detto e scritto abbastanza. Piuttosto che sulle motivazioni che hanno spinto il collettivo a occupare o la polizia a sgomberare, è ora di riflettere sugli effetti di tutto questo marasma. E non si tratta di quelli meramente materiali (la biblioteca devastata), ma delle ripercussioni che la vicenda ha avuto sull’opinione pubblica. ...

Leggi Articolo »

Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno

di Antonio Gramsci, l’Avanti, 1° Gennaio 1916 «Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il ...

Leggi Articolo »

#Gramsci: “Perché odio il Capodanno”

di Antonio Gramsci, l’Avanti, 1° Gennaio 1916 «Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il ...

Leggi Articolo »

Gli Arditi: dalla #GrandeGuerra alla mistificazione #fascista

C’è una canzone, riproposta anche da band come i Modena City Ramblers e la Banda Bassotti, che a un certo punto fa così: Del popolo gli arditi Noi siamo i fior più puri Fiori non appassiti Dal lezzo dei tuguri. Si tratta della celeberrima Figli dell’Officina, in cui recentemente alla frase “le bandiere rosse [comuniste] e nere [anarchiche]” è stato ...

Leggi Articolo »

L’Unità è morta, grazie #PD

L’Unità, il giornale fondato 90 anni fa da Antonio Gramsci, da oggi non è più in edicola. Il merito, manco a dirlo, è di chi, dal 2008 ad oggi, ne ha ripudiato i valori e la storia per interessi di potere (manco di partito). La prima volta l’Unità fu chiusa da Mussolini, ma eravamo in dittatura; la seconda fu chiusa ...

Leggi Articolo »

I diritti civili e dove va la #Sinistra

Ho visto spesso e volentieri, fra compagni e non, emergere il problema dell’identità della Sinistra in merito alle battaglie sui diritti civili. Mi pare che il dibattito stia andando verso la creazione di due fazioni contrapposte, da una parte quella tacciata come modernista (quasi in senso spregiativo), quella cioè vicina al mondo LGBT, all’ambientalismo e all’antirazzismo, e quella dura e pura che ...

Leggi Articolo »