Cultura

Roma 11-12-2010: con l’Italia che vuole cambiare

Oggi sabato 11 dicembre si sta tenendo a Roma la manifestazione nazionale del Partito democratico dal titolo “Con l’Italia che vuole cambiare”.  Si tratta di un evento che è stato organizzato proprio tre giorni prima del voto di fiducia all’ormai sostanzialmente caduto governo Berlusconi. Mentre nelle segrete stanze si trattano i prezzi delle compravendite di parlamentari, c’è un’altra Italia che …

Read More »

Martedì 14, a Milano, Qualcosa Di Sinistra

"No, non dite di essere scoraggiati, di non volerne più sapere. Pensate che tutto è successo perché non ne avete più voluto sapere." (Giacomo Ulivi, partigiano, assassinato a 19 anni dai fascisti a Modena)

Read More »

Calciatori comunisti…. quando essere di sinistra significa solo apparenza

Premesso che è buona norma non far ricadere sui figli le colpe dei genitori, quando i figli sono entrambi calciatori miliardari e i genitori finti poveri, per giunta dicharatamente di sinistra, evidentemente ci viene un po’ il dubbio che ci siano troppe persone incoerenti e se vogliamo pure un tantino ipocrite. E’ ad esempio il caso della famiglia Lucarelli, livornesi …

Read More »

La riforma zoppa

Le settimane appena passate hanno avuto al centro dell’agenda politica interna la discussione del ddl Gelmini, concernente l’assetto delle università. E’ la tanto declamata riforma del Miur volta sostanzialmente ad abbattere i baronati e rendere le università italiane al passo dei concorrenti europei, basando la redistribuzione dei fondi sul merito. La questione ha avuto un enorme risalto nelle cronache dei …

Read More »

L’aggiornamento dei linguaggi (cinema)

Ci lamenteremo, un giorno, forse, di questa bassa cultura, ci lamenteremo e condanneremo quell’industria che quella stessa cultura ci ha imposto; condanna ingiusta, però, perché il cinema non ha fatto altro che dare, alla nostra mente, quello che noi stessi, insistentemente, per anni gli chiedevamo.

Read More »

Scuola, trasversalita’ e principio di uguaglianza

Di tagli alla scuola pubblica e all’università, ormai, si sente parlare dalla notte dei tempi, eppure nessuna delle “riforme” economiche ed istituzionali inerenti il mondo scolastico ha mai superato l’assurdo livello delle riforme Gelmini e Tremonti, una politica sull’istruzione oscura e ancor più obnubilata da un finto occhio di riguardo ad una meritocrazia che, giorno dopo giorno, mostra di essere nient’altro che una fictio scenica!

Read More »