Cultura

#Gramsci: “Perché odio il Capodanno”

di Antonio Gramsci, l’Avanti, 1° Gennaio 1916 «Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno. Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un’azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il …

Read More »

Ai fratelli #Cervi, alla loro Italia

Il 28 dicembre 1943, 72 anni fa, Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio ed Ettore Cervi venivano fucilati a Reggio Emilia dai fascisti, in risposta all’uccisione da parte dei partigiani del segretario comunale di Bagnolo in Piano Davide Onfiani. Poco prima di morire, il più giovane, Ettore, scrisse queste parole: Ero il cinno, quello più piccolo e quello più amato. Ma solo …

Read More »

Eresie, il nuovo disco di Ale Sipolo

Al Sanremo flop del 2014 condotto da Fabio Fazio venne scartato dalla giuria che doveva selezionare i giovani talenti da mandare sul palco. Il brano era “Assenze“, titolo profetico e paradigmatico di quel che sarebbe stato il festival quell’anno (non che quelli precedenti fossero stati migliori): non ci furono infatti né la musica né il talento. Visti gli illustri precedenti …

Read More »

A 98 anni dalla Rivoluzione d’Ottobre

98 anni fa a Pietroburgo esplodeva la rivoluzione socialista, esplodeva l’Ottobre. Il proletariato, organizzato dal Partito bolscevico, irrompe nel Palazzo d’Inverno. Il potere va ai soviet, al governo bolscevico guidato da Lenin. Come scrisse il giornalista statunitense filo-bolscevico John Reed quei dieci giorni sconvolsero il mondo: per la prima volta le idee di Karl Marx sulla rivoluzione proletaria organizzata da …

Read More »

#Pasolini, Quaranta

Solo l’amare, solo il conoscere conta, non l’aver amato, non l’aver conosciuto. (Pier Paolo Pasolini, Il Pianto della Scavatrice,  I, vv. 1-3) Mentre scrivo, proprio ora, ti spegnevi 40 anni fa. Anzi, ti spegnevano. Massacrandoti di botte, con una ferocia che lascia allibiti ancora oggi. Come tutti quelli che hanno lasciato un segno, in vita ti sopportavano in pochi e …

Read More »

L’uomo bianco in quella foto

di Riccardo Gazzaniga, scrittore, dal suo profilo facebook Le fotografie, a volte, ingannano. Prendete questa immagine, per esempio. Racconta il gesto di ribellione di Tommie Smith e John Carlos il giorno della premiazione dei 200 metri alle Olimpiadi di Città del Messico e mi ha ingannato un sacco di volte. L’ho sempre guardata concentrandomi sui due uomini neri scalzi, con il capo …

Read More »