Cultura

Più a sinistra di questa sinistra si può. Si deve.

Nell’era delle informazioni veloci che viaggiano su internet questo risulterà un post estremamente lungo e probabilmente tedioso per alcuni utenti abituati a scorrere a malapena i titoli e ad esprimersi mipiacciando. Però in vista del triumvirato – Silvio, Pierlu e Beppe – che traghetterà – malissimo – il Paese alle prossime elezioni – con un sistema diverso dal porcellum ma …

Read More »

I Demagoghi secondo Gramsci

dal Quaderno n. 6, Paragrafo 97, Pagine 771-772  La grande ambizione, oltre che necessaria per la lotta, non è neanche spregevole moralmente, tutt’altro: tutto sta nel vedere se l’ambizioso si eleva dopo aver fatto il deserto intorno a sé, o se il suo elevarsi è condizionato [consapevolmente] dall’elevarsi di tutto uno strato sociale e se l’ambizioso vede appunto la propria …

Read More »

Massimo, un poeta che vendeva sogni intrisi di ideali

Di tutte le persone di cui oggi, personalmente, sento parecchio la mancanza, perché quando è morto ero piccolo, ma già allora mi faceva ridere, è Massimo Troisi. Oggi avrebbe avuto 60 anni. E’ morto a 41, nel pieno delle forze. Eppure non mi do pace. Guardando e riguardando quello che Massimo Troisi diceva e faceva negli anni ’70, ’80 e …

Read More »

Don Gallo ringrazia, ma dice: “Spero in un papa nero”

La rete si era espressa (quasi) unanime: Don Gallo Papa. Chiaramente non è possibile, però aveva fatto il giro del web l’immagine del Don vestito da pontefice, con la scritta “I have a dream“. Il sacerdote “eretico” ha ringraziato, ma ha fatto sapere sulla sua pagina facebook: “Rinuncio al Papato, grazie ai miei elettori-web a favore del Card. Honduregno o …

Read More »

La Rete ha un sogno: “Don Gallo Papa!”

Questa foto sta facendo il giro del web. Voi cosa ne pensate? Anche voi per Don Gallo Papa?

Read More »

Il Papa si è dimesso. Gli impresentabili ancora no.

Dunque, il Papa si è dimesso. Fantasticate voi sui motivi. Sinceramente, importano poco adesso. L’ultima volta che è successo correva l’anno 1415, 598 anni fa. Ora, se Dio vuole le beghe da campagna elettorale, tra questo evento di portata storica e le canzonette di Sanremo, saranno spazzate via, risparmiandoci le orecchie e la vista dalle balle quotidiane che riescono a …

Read More »