Cultura

La lenta marcia dei cinque in memoria di Andreotti

Quando scompare una personalità che ha lasciato una grande traccia nel cuore di un’intera nazione la commozione diventa incontenibile, lo spirito del singolo si fonde con quello della collettività, e la gente, come in un flusso umano e cosmico al tempo stesso, si riversa nelle strade. Il 6 maggio, invece, è venuto a mancare l’onorevole Giulio Andreotti e pare si siano …

Read More »

Povero quel paese dove il writer è più pericoloso del mafioso

di Pierpaolo Farina Nando dalla Chiesa l’ha chiamato il cono d’ombra, ovvero quell’insieme di fenomeni percepiti (o meglio, fatti percepire) di grande pericolosità sociale, tanto da oscurare le vere emergenze di questo paese. Che, giusto per rinfrescare la memoria, hanno principalmente a che fare con gli effetti degenerativi della Questione Morale e con quel network criminale di politici corrotti, imprenditori …

Read More »

La Liberazione in un Paese smemorato

di Dennis Turrin E’ iniziato tutto negli anni ’80. Pare impossibile, ma pure qui c’è lo zampino di Craxi. Ma andiamo con ordine: la politica sulla memoria della Resistenza è rimasta pressoché immutata per quasi quarant’anni. Certo, nel quadro politico italiano era presente una forza che si richiamava esplicitamente al regime, il Movimento Sociale Italiano, ma in definitiva aveva preso …

Read More »

Marini nel 2000: “Così io e D’Alema facemmo cadere Prodi nel ’98”

di Pierpaolo Farina Come andò a finire nel 1998 lo sappiamo tutti: ufficialmente a far cadere Romano Prodi e il governo dell’Ulivo fu Fausto Bertinotti, che tolse l’appoggio esterno al governo e il Professore cadde per un voto alla Camera dei Deputati. Ma la realtà è un po’ diversa: nel ’98 D’Alema si garantì Palazzo Chigi stringendo un patto con …

Read More »

Hai il Q.I. basso? Sarai di destra e razzista

di Pierpaolo Farina Alla Brock University, Ontario, Canada, non hanno dubbi: se da bambino hai un Q.I. meno sviluppato, con molta probabilità da grande diventerai razzista, conservatore e pieno di pregiudizi. Lo studio, pubblicato sulla rivista Psychological Science, motiva le sue conclusioni mettendo in luce il circolo vizioso alla base del quale i bambini con basso Q.I. finiscono per avvicinarsi …

Read More »

Verdi, Wagner e due grillini più sordi che Muti

di Laura Bonaventura Quest’anno cade il bicentenario della nascita di due compositori straordinari: Giuseppe Verdi e Richard Wagner. Conosco le opere di Verdi praticamente da sempre, da quando ho sentito in tv e alla radio il Va’ Pensiero (poi stuprato dai leghisti) o l’Amami Alfredo, aria che mi è rimasta impressa nella memoria soprattutto per l’interpretazione di Ileana Cotrubas. Un po’ …

Read More »