Cultura

#Troisi, il poeta che regalava sogni

Anita: ”…infatti da quando c’è Mussolini i treni sono in orario. Tutto in ordine.” Troisi: ”Cioè per fare arrivare in orario…però se vogliamo cioè… mica c’era bisogno di farlo capo del governo? Bastava farlo capostazione no? E i treni arrivavano uguale…” (da “Le vie del Signore sono finite, 1987)   Vent’anni fa ci lasciava Massimo Troisi. Uno dei più grandi …

Read More »

Le Goff, il purgatorio e la nascita del capitalismo

Il primo aprile di quest’anno è morto il grande storico francese Jacques Le Goff. Le Goff era uno degli ultimi rappresentanti della scuola storiografica francese delle Annales. Gli intellettuali che sono appartenuti a questa scuola hanno rivoluzionato il modo nel quale vengono scritti i libri di storia. Mettendo per la prima volta in secondo piano la storia politica, le Annales …

Read More »

Se la #satira non va giù neanche alla #Moretti

“Sarebbe bene che i comici e i cantanti si occupassero del loro mestiere” dice Alessandra Moretti, già deputata e candidata del Partito Democratico per la circoscrizione Nord-Est dagli studi di Mattino Cinque. Ebbene, Moretti dovrebbe ricordare che sin dai tempi più antichi tanto la comicità quanto la canzone hanno svolto la particolare funzione sociale di critica a un apparato precostituito …

Read More »

5 minuti di applausi per chi pestò a morte #Aldrovandi

Ottavo congresso nazionale del SAP (Sindacato Autonomo di Polizia), Grand Hotel di Rimini, presenti Paolo Forlani, Luca Pollastri e Enzo Pontani, scatta l’applauso. Di cinque minuti. Peccato non ci fosse anche Monica Segatto altrimenti sarebbero stati almeno sette minuti. Qualcuno giura di poter arrivare alla mezz’ora se la prossima volta vengono anche quelli della Diaz, contando i preliminari. Tutti, perfino Angelino Alfano e il …

Read More »

#25aprile, Ora e sempre #Resistenza

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra costituzione.   Quando Piero Calamandrei …

Read More »

Segreto di Stato, #Renzi vende fumo. Vi spiego perché

di Aldo Giannuli, storico dell’Università degli Studi di Milano, massimo esperto nazionale dei misteri d’Italia Squilli di trombe, rulli di tamburo: Renzi cancella il segreto di Stato sulle stragi. Era ora! Solo che si tratta di chiacchiere perché: già da una ventina di anni, il segreto di Stato non è opponibile alla magistratura che procede per reati di strage o eversione …

Read More »