Politica – Cultura – Scuola – Antimafia

L’eredità del compagno #Guttuso

Trentuno anni fa la morte di Renato Guttuso, icona del Realismo su tela, lasciava l’Italia culturalmente più povera. Roma si fermò: la politica rese omaggio ad uno straordinario uomo di cultura, pittore, ma anche editorialista, critico, teorico, Senatore. Le maggiori personalità  del tempo, da Nilde Jotti ad Andreotti, passando per Craxi e Fanfani erano presenti, con sincera commozione, al funerale …

Read More »

Salvador #Allende, una vita per il suo popolo

Strana terra, l’America Latina. Non trovo un altro termine per definirla. Come definireste voi una terra in cui movimenti di lavoratori di sinistra si uniscono a movimenti di ispirazione fascista per nazionalizzare miniere, intraprendere una campagna di alfabetizzazione e ridistribuire le terre ai contadini (vedi Bolivia)? Come definireste una nazione che ha deciso di eliminare l’esercito, primo Paese al mondo …

Read More »

#Mafia, 30 anni fa il CSM pugnalava #Falcone

«Uno dei miei colleghi romani nel 1980 va a trovare Frank Coppola, appena arrestato, e lo provoca: “Signor Coppola, che cosa è la mafia?”. Il vecchio, che non è nato ieri, ci pensa su e poi ribatte: “Signor giudice, tre magistrati vorrebbero oggi diventare procuratore della Repubblica. Uno è intelligentissimo, il secondo gode dell‟appoggio dei partiti di governo, il terzo è …

Read More »

#RazzaBianca… Ora basta!

Non voglio tirarla per le lunghe. Non ce n’è bisogno. E non c’è tempo. Non c’è tempo nemmeno di indignarsi. Perché nel 2018 non è possibile sentir parlare ancora di ‘razza bianca’. È inconcepibile. E scusate se non trovo le parole giuste, misurate, lucide. Perché in una società normale, sana, chiunque avesse pronunciato quelle parole si sarebbe scusato il secondo …

Read More »

#28dicembre, ai #FratelliCervi, alla loro Italia

Il 28 dicembre 1943, 74 anni fa, Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio ed Ettore Cervi venivano fucilati a Reggio Emilia dai fascisti, in risposta all’uccisione da parte dei partigiani del segretario comunale di Bagnolo in Piano Davide Onfiani. Poco prima di morire, il più giovane, Ettore, scrisse queste parole: Ero il cinno, quello più piccolo e quello più amato. Ma solo …

Read More »

Mirko lo denuncio. Si può?

“Liberi e Uguali! Liberi e Uguali! Liberi e Uguali!“, lo aveva scandito tre volte Pietro Grasso all’Assemblea del 3 dicembre scorso, con la voce rotta dall’emozione. Ed era stato anche bello. Meno bella la foto con i tre moschettieri azionisti di maggioranza del nuovo movimento, decisamente infausto l’essersi fatti trascinare nella polemica creata ad arte sulle foglioline del simbolo e …

Read More »