Politica – Cultura – Scuola – Antimafia

La cosa buona di #Gentiloni

Francamente, non mi unirò al coro di quelli scandalizzati per l’incarico a Paolo Gentiloni di presiedere il governo post-referendum: solo un ingenuo poteva davvero credere che, dopo la sceneggiata del “resto/non resto”, Matteo Renzi accettasse di farsi sostituire da qualcuno che avesse anche solo una remota possibilità di risultare indipendente rispetto ai suoi desiderata. Il Presidente incaricato non è quella …

Read More »

#Renzibis, Se questo è un leader

Ha chiesto la fiducia alle 15 per dimettersi alle 19. Ha convocato una Direzione del Partito silenziando qualsiasi altra voce oltre la sua, che a quel punto non si è ben capito perché non bastassero le dichiarazioni di domenica sera: almeno Silvio Berlusconi, padre-padrone del suo partito, non fingeva assemblee “democratiche” per i suoi monologhi. Un monologo che non è …

Read More »

#Eccoci

Ed eccoci qui. Due giorni dopo la vittoria del No ad una riforma sbagliata nei tempi, nei modi, nei contenuti. Domenica è stata una giornata speciale, di partecipazione e democrazia. Io stesso forse mai così felice ed emozionato per una votazione. Non riesco a dire in quanti hanno capito veramente la portata di questo referendum, ma sono orgoglioso di aver …

Read More »

E’ la democrazia, bellezza

Finalmente si è chiusa questa campagna referendaria durata mesi e possiamo pensare alle cose veramente importanti di questo Paese. Nonostante televisioni, giornali, milioni di euro, spin doctor esteri, marchettate elettorali in finanziaria e via discorrendo nell’elenco solito dei vizi e dei mali italiani, alla fine gli Italiani hanno deciso che erano stufi e stanchi. Di un premier che aveva promesso …

Read More »

#SeVinceilNO non sarà l’Apocalisse #iovotoNO

È sabato. Mancano soltanto poche ore al voto. E la giornata di domani è stata trasformata in un dilemma: il Cambiamento o l’Apocalisse? Sembra quasi un film. Uno di quelli in cui accade tutto l’impossibile. Siamo passati dal pensare di votare se confermare oppure rifiutare una riforma costituzionale, al pensare di votare se cambiare la nazione verso l’età dell’oro oppure …

Read More »

#IoVotoNO, contro il metodo, il merito e quell’idea vecchia di politica

Io domenica 4 dicembre voterò NO e spero che lo faccia anche la maggioranza di quelli che andranno a votare. Non solo per il metodo e il merito con cui è stata prima imposta e poi votata questa riforma, ma soprattutto per l’idea politica che esprime, ben sintetizzata in quell’audio allucinante di Vincenzo De Luca. Un’idea politica fondata sul peggio …

Read More »