Lavoro

A proposito della modernità di Berlinguer

La caratteri­stica nuova nella disoccupazione giovanile è che cresce la pre­senza di laureati e di diplomati, i quali rappresentano ormai, in alcune regioni del Nord, la quasi totalità dei disoccupati. Sono molti i giovani disoccupati, ma sono moltissimi anche quelli che trovano un’occupazione nel lavoro nero e precario. E ciò significa spesso, per centinaia di migliaia di giovani, una condizione …

Read More »

Marchionne, Monti e il Pd

Il vertice di sabato scorso fra Marchionne, Monti e i ministri Passera, Fornero e Barca durato più di cinque ore, si è concluso senza che siano state prese delle decisioni degne di nota. Dal comunicato di Palazzo Chigi, infatti, è emerso che “il Governo e la Fiat hanno stabilito di impegnarsi per assicurare nelle prossime settimane un lavoro congiunto, utile …

Read More »

La vignetta di Vauro che ha fatto infuriare la Fornero

Succede sempre così: i potenti si dimenticano sempre che la colpa non è dello specchio, ma di chi ci sta davanti. E accade infine che anziché prendersela con Marchionne che invece di rispondere a lei e al governo rilascia interviste a Repubblica (che si guarda bene dal rinfacciare l’inconsistenza del piano “Fabbrica Italia” denunciato da moltissimi due anni fa), la …

Read More »

Alcoa: la Sardegna alla fame

Non c’è regione in Italia che possa dirsi uguale alla Sardegna. Né per paesaggio, né per cultura, né per lingua. Non c’è regione in Europa che abbia combattuto tiranni e invasori così a lungo e con così tanto orgoglio. Feudatari e fascisti li hanno chiamati banditi, talmente pericolosi e fuorilegge che nel 1904, nel Sulcis, tre dei tanti minatori che …

Read More »

Il laboratorio sociale di Adriano Olivetti

Ivrea, estate 1914. Adriano Olivetti ha 13 anni e lavora alla catena di montaggio nell’officina del padre Camillo. Sarà questa esperienza a segnare Adriano per sempre e a proiettarlo verso un’innovativa gestione aziendale. L’azienda produce articoli di cancelleria ed è di piccole dimensioni (conta venti operai). Camillo Olivetti è un liberal socialista che durante il ventennio fascista (affiancato da Sandro …

Read More »

Cervelli in fuga o codardi?

Mi ha sempre un po’ fatto ridere quest’idea, più che altro giornalistica, dei cervelli in fuga. Perché muoversi, per uno studente o uno scienziato, è in realtà fisiologico (pensate che il progetto ERASMUS ha già 25 anni), qualcuno un po’ più pragmatico direbbe anche che “fa curriculum”. Il precariato è l’essenza dell’esperienza del ricercatore e in genere si va dove …

Read More »