Economia

Renzi e quell’insostenibile deriva neoliberale

E fu così che Matteo Renzi, sindaco di Firenze, vinse le primarie di un partito che ricorda, per il suo sostegno alle politiche europee, la firma ai trattati europei e la convinta adesione agli accordi del WTO (qui una panoramica degli scellerati accordi presi), uno dei più sfrenati partiti della destra neoliberista. Il 70% degli elettori del PD ha dato …

Read More »

Grecia, cronaca del finanziarismo

Cosa sta succedendo in Grecia? Verrebbe da chiedersi se sia mai possibile che un romanzo storico come quello greco, fatto di molti momenti difficili – guerre (interne e esterne), carestie, razzie, dispotismi (antichi e moderni), faide politico-religiose – in numero nettamente superiore agli eventi gloriosi che così tanto hanno donato al pensiero umano (sicuramente a quello occidentale) in termini filosofici, …

Read More »

Politiche di austerità o politiche di classe?

Non molto tempo fa mi sono occupato della centralità della lotta di classe (soprattutto) nell’era che stiamo vivendo, quella che il compianto filosofo Costanzo Preve chiamava “Capitalismo assoluto”. Essendo oggi il capitalismo assunto come natura, spinozianamente parlando, cioè naturalizzato, messo lì ad essere meramente contemplato e descritto acriticamente, esso manifesta tutto il suo brutale modus operandi attraverso la crisi globale che …

Read More »

La centralità della lotta di classe

Sembra scomparso il termine “lotta di classe“ dalle principali discussioni sulla crisi economica e sulle politiche di austerità imposte al sud Europa dal triumvirato BCE, Commissione Europea e FMI, la cosiddetta Troika. Eppure la lotta di classe, proprio lei, ancora plasma il nostro tempo, ancora riesce a fornirci delle lenti con le quali riuscire a comprendere quelli che sono i rapporti …

Read More »

Oltre l’Euro? Si, ed anche oltre il Capitalismo

Chiunque legga i miei articoli è a conoscenza del fatto che il sottoscritto è un forte critico dell’Euro, che ne ha smontato alcuni suoi luoghi comuni e che ne ha evidenziato le contraddizioni. Inoltre, l’Euro ha completamente svuotato ogni sovranità ai paesi che ad esso aderiscono, riducendo (ancor di più) la politica a mera esecutrice del nomos dell’economia, il che …

Read More »

Lo scambio masochistico del 1993

Domanda da un milione di dollari: si può uscire da una qualsiasi crisi (specie se economica) adottando i medesimi schemi culturali e i medesimi strumenti di azione che quella crisi l’hanno provocata? Per quanto la risposta sia scontata, occorre che si avvii un’operazione economica di rilievo per porre fine ad una spirale recessiva che sembra davvero essere potenzialmente senza fine. …

Read More »