Economia

#Grecia e #USA (o di come si guardò il dito anziché la luna)

Mentre in Europa si consuma l’eterna lotta fra le cicale del sud (quelli col buon vino, le belle donne e la bella vita) e le formichine del nord (quelli che lavorano e accumulano capitali), il futuro globale si prospetta tutt’altro che roseo. Il mese scorso il britannico Guardian ha paventato una nuova crisi economica per il 2017, proveniente ancora una volta …

Read More »

Caro capitalista…

Caro capitalista, ti scrivo perché voglio raccontarti una storia. Tu sei un liberale convinto e io lo so benissimo, ma ti prego di non prenderla come una provocazione. C’era una volta uno stato. Uno di quelli ricchi, ben integrati nello scacchiere geopolitico mondiale e nell’economia di mercato, membro di importanti organizzazioni sovranazionali. Uno stato come l’Italia, ma che potrebbe essere …

Read More »

Utili idioti

Secondo la Croce Rossa Francese, il 75% delle persone che chiedono un pasto nelle mense per i poveri dichiarano di farlo perché altrimenti non riuscirebbero a pagare l’affitto. Numeri, come tanti altri, che le associazioni umanitarie e la stessa Commissione Europea raccolgono per raccontare un continente che a differenza degli altri non riduce la povertà, ma la aumenta. Carmen, 85 anni, viene …

Read More »

La #Finanza totalitaria

Dobbiamo dirlo: è un piacere vedere finalmente un governo come quello di Tsipras. Giovane e preparato, anticonvenzionale senza essere radical chic, serio. La ribellione intelligente della Grecia (che ci auguriamo venga appoggiata anche da Francia e Italia) è un segnale forte e chiaro della politica di fronte ad un fenomeno di portata mondiale: l’invasione totalitaria della finanza. Dagli anni Ottanta …

Read More »

Felice e solidale: ecco l’economia civile

Fino a qualche tempo fa parlare di felicità in economia era più complicato e atipico rispetto ad oggi. Gli esperti mainstream hanno proteso verso una semplificazione dell’essere umano a comportamenti stilizzati e fuorvianti. Ma ecco che si va riscoprendo una scuola italiana, contemporanea ad un gigante come Smith: l’economia civile del napoletano Antonio Genovesi. Leonardo Becchetti, docente di Economia Politica …

Read More »

L’homo oeconomicus deve morire

Se cerchiamo la voce homo oeconomicus sulla Treccani, l’enciclopedia ci spiega che si tratta di “Un individuo astratto, del cui agire nella complessa realtà sociale si colgono solo le motivazioni economiche, legate alla massimizzazione della ricchezza.” Appunto, astratto. Il problema è che di fatto l’economia tende a rendere l’homo oeconomicus un soggetto su cui basare le teorie più diverse. Questo …

Read More »