Economia

Crescita, questa sconosciuta

Ultimamente nel dibattito politico si sente spesso parlare di crescita. A dire il vero, si sentono Monti, i suoi ministri e i vari esponenti di partito solo nominare questa parola, ma concretamente se ne discute poco. Sarà perché il governo non è in grado di fornire una ricetta adeguata che punti alla ripresa? Oppure perché l’esecutivo è ancora concentrato sulle …

Read More »

1° maggio: il lavoro nobilita (o debilita?)

“A seguito del calo di ordinativi che ha segnato un esercizio 2011 drammaticamente negativo, con perdite patrimoniali che impongono un riassetto organizzativo, attuato per una più economica gestione dell’azienda, volta a fronteggiare tale situazione sfavorevole non contingente, che influisce in modo decisivo sulla normale attività produttiva, imponendo una effettiva necessità di riduzione dei costi, siamo a comunicarle la dismissione del …

Read More »

L’asse Franco-Tedesco impone la linea all’UE. Juncker si dimette.

Il Presidente dell’Eurogruppo, Jean Claude Juncker si dimette. La motivazione di tale decisione, riportata da un’agenzia ANSA, è la seguente: Juncker è ‘”stanco’ delle ingerenze franco-tedesche nella gestione della crisi. Parigi e Berlino ‘si comportano come se fossero i soli membri del gruppo’.” Senza che debba aggiungere altro, altrimenti sembra che vada fantasticando di fantomatici complotti franco-tedeschi a guida dell’Europa, le …

Read More »

Monti compra altre 400 auto blu, mentre 800 rimangono inutilizzate

La notizia spopola sulla Rete. Il Ministero dell’Economia, guidato da Mario Monti, ha emesso un bando di gara per l’acquisto di 400 nuove auto blu di media cilindrata, cioè fino a 1.600 cm cubici. Il bando, emesso il 24 gennaio e chiuso l’8 marzo (giorno in cui sono state aperte le buste), è ora in fase avanzata e comporterà una …

Read More »

Bersa’, ritenta, sarai più fortunato

Pierluigi Bersani e il PD avanzano una nuova proposta. E perdono l’ennesima occasione di dare un segnale forte. O, quantomeno, di rimanersene zitti. E’ successo il 24 aprile, in occasione del comunicato-pastone emesso dalla segreteria dei democratici: si comincia con un breve accenno all’importanza del 25 aprile e della Liberazione (e questo è legittimo, anzi, direi doveroso!) definendosi come “il …

Read More »

Un mondo senza povertà

“Ancora oggi io e i miei colleghi di Grameen lavoriamo con lo stesso obiettivo: quello di porre fine alla povertà, condizione che mortifica l’uomo nella sua essenza più profonda” Il 1974 è l’anno in cui comincia l’avventura del professor Muhammad Yunus. Quell’anno il suo paese, il Bangladesh, viene colpito da una carestia che provoca milioni di morti. Le strade dei …

Read More »