Mondo – Economia – Lavoro – Giustizia

Piazza Craxi a Milano? NO, grazie!

Piazza Craxi a Milano in primavera, assicura Stefania Craxi. NO, grazie!

Read More »

Uccidiamo la mafia!

Lo scandalo degli scandali, il male di tutti i mali italiani ha un nome ben preciso: mafia( con la "m" minuscola").

Read More »

Ma l’acqua è ancora un bene comune?

San Francesco nel suo celebre cantico delle creature celebrava l’acqua usando queste parole: Laudato si’, mi’ Signore, per sor Aqua, la quale è molto utile et humile et pretiosa et casta. Oggi, a distanza di oltre otto secoli che cosa è diventata l’acqua? Davvero stiamo pensando che un bene che viene dal cielo e che compone mari, fiumi, laghi e …

Read More »

Fiat, ha vinto il ricatto ma l’orgoglio esiste ancora

E’ stato detto e scritto di tutto su questo referendum che ha visto come protagonisti i lavoratori della Fiat di Mirafiori, molti sono stati i distinguo, molte le prese di posizione “neutrali”, molti i “io voterei si… ma…”. Ha votato il 94,6% dei lavoratori e ha vinto il SI 54% a 46%, grazie soprattutto al voto degli impiegati, che hanno …

Read More »

C’era una volta la FIAT, c’era una volta l’Italia. Ora c’e’ solo Marchionne.

FIAT. Fabbrica Italiana Automobili Torino. È sorprendente come, nel misero e deprimente dibattito odierno, nessuno si prenda la briga di far sapere agli Italiani che nessuna delle componenti di questo acronimo (che per oltre cent’anni è stato foraggiato con i soldi pubblici) è più vera. Difatti, non è più una fabbrica (lo stabilimento di Mirafiori, che alla fine degli anni ’70 contava più di 60.000 operai, ora ne ha poco meno di 10.000); non fa più automobili (il maggior valore lo fa con altri prodotti e altre attività); non è più a Torino (il grosso è delocalizzato in giro per il mondo); soprattutto, non è più italiana.

Read More »

98 miliardi in cerca di Riscossione

98 miliardi di euro: l'equivalente di tre finanziarie e all'incirca 10 tesoretti. A fronte di miliardi di tagli nei settori strategici del Paese (Università, Ricerca e Green Economy), questa somma potrebbe essere a disposizione del Governo per fare veramente le riforme di cui ha bisogno l'Italia. Ma i soliti conflitti di interessi e la solita commistione tra politica e affari, tra pubblico e privato (leggi Questione Morale) rischia di mandare in fumo investimenti per miliardi. In nome di chi e di quale mandato i partiti preferiscono regalare 98 miliardi alle società che gestiscono i circuiti di slot machines?

Read More »