Mondo – Economia – Lavoro – Giustizia

Europa e Italia in alto mare

Proprio ieri, giovedì 3 ottobre, si è consumata, al largo di Lampedusa, l’ennesima tragedia umanitaria: una barca con a bordo 500 migranti  è naufragata a causa di un incendio. Secondo fonti ufficiali provenienti dal Ministero degli Interni, la barca sarebbe salpata dalla Libia, precisamente da Misurata. Alfano ha dichiarato in Parlamento che i morti sarebbero saliti a 111, anche se purtroppo …

Read More »

L’impossibile default degli Stati Uniti

E’ di ieri la notizia del probabile “shutdown” degli Stati Uniti, ossia la sospensione di diverse attività del Governo Federale. La problematica nasce a seguito del rifiuto dei Repubblicani di approvare il bilancio contenente anche la legge sulla Sanità proposta da Obama. Senza l’ok sul bilancio, la spesa pubblica resta immobilizzata, e a farne le spese saranno quei servizi classificati …

Read More »

WTO, GATS, ISA e la svendita della sovranità

Ve lo ricordate il referendum del 2011 per l’acqua bene comune? Per caso avete visto, lo scorso mercoledì, il servizio mandato in onda da Gianluigi Paragone a “La Gabbia” in cui un funzionario del Ministero del Tesoro, a telecamere spente, esclamava della necessità di “espropriare” i Comuni nella gestione delle “utilities” (acqua, luce, gas, ecc…) per poi privatizzarli al fine …

Read More »

Addio #Alitalia?

Giovedì 26 settembre, si è riunito il Consiglio di Amministrazione di Alitalia, al fine di monitorare lo status finanziario della società, oggetto di pressioni da parte di un’altra società franco-olandese, Air France-KLM, desiderosa di raddoppiare le proprie quote di partecipazione di Alitalia -dal 25% al 50%- e quindi di diventarne l’azionista di maggioranza. La ricapitalizzazione prevista dal Consiglio è stata …

Read More »

#Neruda, la Libertà seppellita

Il 23 settembre 1973, solamente dodici giorni dopo il golpe militare di Pinochet, moriva a Santiago del Cile Ricardo Eliezer Reyes Basoalto. Questo nome dice poco, probabilmente, perché lui, per tutti, era Pablo Neruda. A stroncarlo, a soli 69 anni, fu ufficialmente un cancro alla prostrata. Sì, ufficialmente, perché in realtà si trattò, secondo le recenti dichiarazioni di quello che …

Read More »

Si vota in #Germania, in Europa si guarda

Si vota. In queste ore si stanno svolgendo le tanto attese elezioni. Quelle tedesche, naturalmente. Ma considerare il voto del 22 settembre come un fatto meramente nazionale, cioè riguardante esclusivamente la prima potenza economica (oltre che demografica) dell’UE, sarebbe una grave distorsione della realtà. L’esito delle elezioni tedesche avrà degli effetti, più o meno rilevanti, anche sugli altri Paesi dell’Unione europea, …

Read More »