Mondo

L’alba cilena nel nome di Salvador Allende

Il Cile sembra rivedere la luce del sole dopo i tempi bui della dittatura di Pinochet nel nome del “Washington Consensus“. Dal mese di maggio, la Federazione Studentesca cilena (FECH) guidata dalla giovane leader comunista Camila Vallejo, sta mettendo in crisi l’attuale governo retto dal conservatore Sebastiàn Pinèra, organizzando scioperi di massa e manifestazioni continue. In piazza per una “educazione …

Read More »

L’eterno silenzio d’oro di Gheddafi

E così dal Febbraio scorso, la caccia a Gheddafi è finalmente terminata. Scovato da un raid della Nato a Sirte, il dittatore libico viene ucciso dai ribelli. Il mondo occidentale festeggia blaterando finalmente dell’arrivo di una nuova democrazia in Libia. Una democrazia che nei fatti, però, non ci sarà. O meglio sarà la stessa democrazia che gli Stati Uniti e l’Occidente …

Read More »

Gheddafi è morto, ma io non festeggio

E' sempre così: prima li finanziano e ci fanno affari, poi li rovesciano in nome della democrazia. E a dominare non sono mai gli ideali di libertà, solidarietà e uguaglianza, ma sempre e solo il dio denaro. La morte di Gheddafi è una sconfitta; ma fa comodo a molti.

Read More »

Grecia, la rivolta di un popolo oppresso dalla finanza globale

E’ iniziato ieri il primo dei due giorni di sciopero indetto dai sindacati greci, l’Adedy e il Gsee (rappresentanti rispettivamente il settore del pubblico impiego e il settore privato) contro le politiche di privatizzazione e tagli al welfare attuate dal governo Papandreou per ottenere la sesta tranche di “aiuti”, pari a 8 miliardi di euro, dal FMI. Oltre 200.000 manifestanti, …

Read More »

Giulietto Chiesa: “Andremo incontro alla più grande depressione della storia del Capitalismo”

Intervista a Giulietto Chiesa, di Valerio Spositi, per Qualcosa di Sinistra

Read More »

Imposimato denuncia gli USA all’Aja: “Sapevano dell’11 settembre”

Il supermagistrato, già presidente della commissione Antimafia, sostiene che nei palazzi erano collocati una serie di ordigni e che l’intelligence americana non avvisò l’Fbi: “In tal modo lasciarono che gli attentati venissero eseguiti l’11 settembre 2001”.

Read More »