Diritti

La paura non fa Quaranta: referendum, sì anche dalla Consulta

  Si temeva il peggio con l’elezione del nuovo presidente della Corte Costituzionale per il quesito referendario sul nucleare. Si temeva che l’elezione di un presidente di area di centrodestra potesse condizionare la valutazione sul quesito riammesso e modificato in precedenza dalla Corte di Cassazione  dopo il decreto Omnibus del governo. La Consulta ha però deciso, con voto unanime, di …

Read More »

L’inarrestabile progresso della decrescita

“Oggi l’economia è fatta, per costringere tanta gente, a lavorare a ritmi spaventosi per produrre delle cose per lo più inutili, che altri lavorano a ritmi spaventosi, per poter comprare, perché questo è ciò che da soldi alle società multinazionali, alle grandi aziende, ma non dà felicità alla gente. Io trovo che c’è una bella parola in italiano che è …

Read More »

Giovanardi continua la Crociata: “il bacio gay infastidisce”

"I baci gay sono ostentati e infastidiscono" secondo il sottosegretario per le politiche alla famiglia, incapace di pensare ad un'idea più aperta e ampia delle unioni familiari

Read More »

“Le pensioni ai gay? Le pagano gli etero”

Il lupo perde il pelo ma non il vizio. E in Italia personaggi come Rocco Buttiglione, presidente dell’Udc,  pare piacciano, così come piace il suo partito bigotto e clericale, rimasto nel buio del Medioevo. Piace ovviamente agli stolti del Pd, che pensano di fare la Santa Alleanza contro Berlusconi con questa gente. Al sodo della questione, troviamo un’imbarazzante dichiarazione di …

Read More »

Siamo tutti compagni

Oggi il ricordo ed il pensiero non possono che andare alle donne e agli uomini morti per la loro, per la nostra libertà. Non so dove mio nonno e tanti altri come lui abbiano trovato il coraggio, adolescenti, di rischiare la propria vita per la Democrazia. Ragazze e ragazzi che hanno fatto la Storia con le loro braccia, con le …

Read More »

Una mattina mi son svegliato

o bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao! Una mattina mi son svegliato e ho trovato l’invasor. 25 luglio 1943. L’Italia è dilaniata dalla guerra, sottoposta costantemente ai bombardamenti alleati. L’Italia guidata da Mussolini è in guerra da circa tre anni e la popolazione paga col sangue la scelta scellerata del suo duce. La notte di quel 25 luglio …

Read More »