Samuel Boscarello

Sono nato a Caltagirone (CT) il 9 agosto 1996 e nella mia città ho frequentato il Liceo Classico “B. Secusio”. Adesso faccio parte degli allievi della Scuola Superiore di Catania e studio Storia, politica e relazioni internazionali presso l'università etnea. Il giornalismo e la politica sono le mie due grandi passioni: collaboro con diverse testate e blog occupandomi di svariati ambiti, sperando un giorno di trasformare questo impegno nel mio mestiere. Ho scoperto le idee di Berlinguer, e la loro meravigliosa attualità, imbattendomi un giorno quasi per caso nello storico discorso di Piazza della Frutta. Credo per questo che sia compito delle nuove generazioni guidare il cambiamento democratico con cui superare la disumanità di un mondo diviso in sfruttatori e sfruttati. Anche nella civilissima Italia. A gennaio 2014 ho fondato con un gruppo di ragazzi universitari e liceali l'associazione ParlaMente, che si propone di promuovere lo scambio di idee tra i giovani di ogni orientamento politico. Ascolto De André e i Queen, leggo George Orwell e Stephen King, adoro la saga di Rocky. Non mi piace l'ortodossia e non tollero l'intolleranza.

Per una #Sinistra di lotta e di governo

I primi passi di Tsipras in Grecia appartengono a quella specie di notizie che, una volta tanto, mettono il sorriso. Adesso si sente nell’aria quella curiosità un po’ voyeur nei confronti dell’affascinante leader che ha dichiarato guerra a Bruxelles, non fosse altro che per il suo aspetto giovane ma non scanzonato, cosa rara in Italia, dove chi non ha i …

Read More »

La #Finanza totalitaria

Dobbiamo dirlo: è un piacere vedere finalmente un governo come quello di Tsipras. Giovane e preparato, anticonvenzionale senza essere radical chic, serio. La ribellione intelligente della Grecia (che ci auguriamo venga appoggiata anche da Francia e Italia) è un segnale forte e chiaro della politica di fronte ad un fenomeno di portata mondiale: l’invasione totalitaria della finanza. Dagli anni Ottanta …

Read More »

La #Rivoluzione tra i banchi di scuola

Quasi quindici anni fa c’era la Moratti, con le sue “tre i”. Poi, a distanza di pochissimi anni, fu la volta di Fioroni e infine della Gelmini. Oggi ci troviamo tra le mani l’ennesima riforma, stavolta firmata Stefania Giannini, che cerca di cambiare l’istruzione nel nostro Paese. Passata un po’ in sordina a causa delle ultime vicende politiche, La Buona Scuola …

Read More »

Felice e solidale: ecco l’economia civile

Fino a qualche tempo fa parlare di felicità in economia era più complicato e atipico rispetto ad oggi. Gli esperti mainstream hanno proteso verso una semplificazione dell’essere umano a comportamenti stilizzati e fuorvianti. Ma ecco che si va riscoprendo una scuola italiana, contemporanea ad un gigante come Smith: l’economia civile del napoletano Antonio Genovesi. Leonardo Becchetti, docente di Economia Politica …

Read More »

Ma le Cooperative non sono tutte marce

Scandali come Mafia Capitale sono sempre un lutto per chi ha la speranza di vedere un Paese libero dalla corruzione e dalla malapolitica. Ma quando vengono coinvolte le cooperative, come in questo caso, è una sferzata ancora più dolorosa. Salvatore Buzzi e la sua intera cerchia di tirapiedi e fiancheggiatori hanno gettato fango su una risorsa preziosa su cui modellare …

Read More »

#Salvini, il populismo in cravatta verde

C’era una volta Roma Ladrona. Poi arrivò Belsito e si scoprì che non era solo sotto il Colosseo che si rubava. In principio fu “prima il Nord”. Ma un giorno venne Salvini e trasformò il motto nordista in un patriottico “prima gli italiani”. Interessante la metamorfosi della Lega Nord, che pare aver ritrovato smalto grazie al suo segretario giovane, brillante …

Read More »