Archivi Autore: Nicolò Fuccaro

#Minzolini, bentornata Repubblica delle Banane

Giovedì scorso al Senato è accaduto un fatto di gravità assoluta, passato alle cronache più per l’esultanza da stadio dei senatori di Forza Italia attorno a un pregiudicato e per gli strepiti minacciosi ma – generalmente – poco argomentati di molti “emotivi della politica” che per la sua profonda sostanza politica e giuridica. L’oggetto della questione è la votazione dell’Aula sull’ordine ...

Leggi Articolo »

#BastaunSi? #MaAncheNO – la controriforma del Titolo V

Un altro pezzo consistente della riforma Renzi-Boschi interessa il Titolo V della II parte della Costituzione che disciplina la ripartizione delle competenze legislative e regolamentari tra Stato e Regioni. Se nel 2001, con l’allora legge costituzionale votata sul finale di legislatura dal centrosinistra, si andava verso un decentramento a favore delle Regioni, qualora vincesse il Sì si produrrebbe un forte accentramento dei poteri in capo allo ...

Leggi Articolo »

#BastaunSi? #MaAncheNO – il “superamento” del bicameralismo perfetto

Aspetto centrale della riforma costituzionale è “il superamento del bicameralismo paritario“, con la differenziazione dei poteri delle due Camere in ordine ad una serie di funzioni, tra cui il procedimento legislativo (o, per meglio dire, i procedimenti legislativi). In questo modo, assicurano i fautori della riforma, si avrà una maggiore stabilità del sistema parlamentare e una maggiore efficienza e velocità nell’approvazione ...

Leggi Articolo »

#BastaunSi? #MaAncheNO – Come sarà il nuovo Senato

Il Senato, come riconfigurato dalla riforma, sarà composto da 100 senatori, di cui 5 nominati per 7 anni dal Presidente della Repubblica (per gli stessi meriti fin d’ora richiesti per i senatori a vita) e 95 eletti dai Consigli regionali (e dai Consigli delle province autonome di Trento e Bolzano), di cui 74 saranno consiglieri regionali e 21 saranno sindaci, nella misura ...

Leggi Articolo »

#BastaunSi? #MaAncheNO – A proposito del metodo

Prima di addentrarci nell’analisi del merito della riforma costituzionale, non si può fare a meno di passare in rassegna alcune questioni preliminari di grande rilevanza politica e istituzionale. Ci si riferisce in particolare al contesto politico in cui è stata discussa e approvata la riforma e alle tappe parlamentari che questa ha percorso. Com’è nata questa riforma? L’iniziativa legislativa è ...

Leggi Articolo »