Antonino Roseto

#CharlieHebdo, una buona occasione

Una buona occasione. È una delle prime cose che mi sono venute in mente quando ho saputo di Charlie Hebdo. “Una buona occasione” è il titolo della lettera di Tiziano Terzani pubblicata sul Corriere della Sera, a seguito dell’attentato dell’ 11 Settembre. Una buona occasione per ripensare al mondo che abbiamo costruito. Per riflettere sulle atrocità di cui è capace …

Read More »

Storia di un #operaio

Suona la sveglia. Le 4:15. Ti alzi. Ti lavi. Un caffè e poi via. Entri in macchina. Ti aspettano circa 65 km prima di arrivare in fabbrica. Tutti i giorni la stessa strada. Tutti i giorni sembrano uguali. Entri in fabbrica. Inizia il turno. Si inizia a lavorare. Intorno a te vedi tante facce nuove. Giovani e meno giovani. Interinali. Intorno …

Read More »

#StopOmofobia!

“Sentinelle in Piedi è una resistenza formata da persone che vegliano su quanto accade nella società denunciando ogni occasione in cui si cerca di distruggere l’uomo e la civiltà”. È quello che si legge sul sito delle Sentinelle in Piedi. Ho cercato di capire se fosse una barzelletta. Però non c’erano tracce di risate. L’ho riletto e, no, non era …

Read More »

La #Palestina è uno Stato: Israele se ne faccia una ragione

Il 2 Dicembre scorso, il Parlamento francese ha votato,  con  339 voti favorevoli, 151 contrari e 16 astenuti, una mozione per chiedere al governo francese di riconoscere lo Stato di Palestina. Il 30 Ottobre la Svezia è stato il primo governo UE a riconoscerlo. A seguire, anche Regno Unito, Spagna e Irlanda hanno approvato mozioni che chiedono ai rispettivi governi …

Read More »

Riflessioni sulla pena di morte

Questo articolo ha lo stesso titolo di un saggio di Albert Camus. E, proprio come fa Camus in tale saggio, voglio chiarire subito la mia posizione. Io sono contro la pena di morte. Perché la ritengo una pratica degradante e crudele. Perché la ritengo disumana. Possiamo partire dalle motivazioni più ovvie che mi spingono a questa presa di posizione. In …

Read More »

#Schiavitù, la miseria dell’uomo

“Nessun uomo è libero, finché anche un solo uomo al mondo sarà in catene”. È famosa, questa citazione del Comandante Che Guevara. Ed è anche romanticamente vera.  Drammaticamente vera, se pensiamo che, secondo lo studio condotto dalla Walk Free Foundation, al giorno d’oggi, nel mondo ci sono 35 milioni e 800 mila persone ridotte in schiavitù. Ma la schiavitù non …

Read More »