Archivi Autore: Federico Carolla

Sono nato il 13 agosto 1993 a Cittadella (Padova), da padre napoletano e madre padovana, ma ho sempre vissuto in Brianza, affidandomi poi a Manzoni per descrivere agli altri le mie terre. Nel 2012 ho conseguito la maturità scientifica (Piano Nazionale Informatica - approfondimento di matematica) presso il Liceo M. G. Agnesi di Merate, che ha rappresentato per me una formidabile palestra di vita, dove ho conosciuto compagni dalle qualità straordinarie e dove, soprattutto, ho capito di avere sempre fame (di fama) nella vita. Successivamente ho intrapreso il percorso di studi che mi impegna ancora ora; in particolare, frequento il Corso di Laura Magistrale in Giurisprudenza presso l'Università Commerciale Luigi Bocconi a Milano. Sebbene inizialmente coltivassi il sogno di diventare un magistrato, affascinato da figure mitiche come Falcone, Borsellino, Caselli e Colombo, oggi non ritengo di avere (purtroppo o per fortuna) un unico interesse, ma preferisco spaziare fra diversi campi in cerca di quello che possa meglio realizzarmi. All'università, tuttavia, ho avuto modo di confrontarmi con ambienti e situazioni differenti, di competere con persone proveniente da tutto il mondo e di fare alcuni soggiorni di studio all'estero. Sono un appassionato di ciclismo, a dispetto del fisico robusto, e d'estate adoro andare in barca a vela. Nel 2012 ho intrapreso la poco fortunata fortuna di romanziere col libro "L'uomo in bicicletta", Editrice Uniservice; tuttavia, è stata una di quelle esperienze utili nella vita che mi hanno fatto conoscere meglio il mondo reale e hanno definitivamente impresso dentro di me il bisogno di scrivere. Successivamente ho intrapreso la strada del web, diventando, con alcuni amici, blogger fondatore di Sblogghiamoci con l'intento di creare una piattaforma virtuale di approfondimento e confronto sui temi dell'attualità e della cultura per far dialogare e discutere i giovani. Resomi presto conto dei limiti che un mezzo del genere può offrire, insieme a questi amici, con le stesse finalità, abbiamo dato vita alla creatura che più ci rappresenta nel mondo reale: l'associazione CambiaMenti. Un movimento in perenne divenire a cui affidiamo i nostri più preziosi sogni e le nostre più forti ambizioni. Sono appassionato di politica, cinema, letteratura, filosofia e musica; credo fortemente in un progetto Europeo che porti alla cancellazione delle frontiere nazionali.

#Università, Lettera di uno studente ai suoi compagni

Cari compagni universitari, so di cogliere molti di voi nel pieno della sessione di settembre, attirando, quindi, le vostre ire. Avrei, però, bisogno di un contatto diretto con voi per parlare di quell’impegno quotidiano che ci carica di responsabilità e aspettative per il futuro: la nostra università. Al di là delle analisi sociologiche, che lascio a chi di dovere compiere, ...

Leggi Articolo »

#Brexit: un racconto da Londra

È passato un mese esatto dal referendum sulla Brexit. Un piccolo aneddoto può spiegare l’atmosfera che si respira al di là della Manica. La scorsa domenica mi sono concesso un pomeriggio da turista alla Tower of London, tra gruppi organizzati e guide in costume. La mia guida, dallo humour fin troppo British, voleva sapere le nazionalità del suo gruppo: per ...

Leggi Articolo »

#Brexit: la crisi per far nascere una nuova Europa

Questa mattina, per chi è andato a dormire, la notizia di tornare a un’Europa a 27 ha destato più preoccupazioni e ansie, che indifferenza. Soprattutto per le ripercussioni immediate che hanno scatenato un vero e proprio ciclone di effetti negativi sui mercati: da Tokyo che ha registrato un -8% a Parigi e Milano a – 11%, con le banche di ...

Leggi Articolo »

#Intellettuali in politica: dove vi nascondete?

Nelle ultime settimane si è aperto un dibattito sulle pagine de L’Espresso, promosso da Paolo di Paolo, sul tema dell’impegno degli intellettuali in politica e, più in generale, nella società. A questo appello dello scrittore romano, hanno fatto seguito vari interventi di altri scrittori, tutti con posizioni eterogenee, come, ad esempio, il caso estremo di Marcello Fois, per il quale l’unico ...

Leggi Articolo »

#Ballottaggi: le donne a 5 stelle che cambiano il Movimento

I risultati elettorali della domenica scorsa hanno confermato quelle sensazioni che su questo blog avevamo già espresso: il M5S ha dimostrato di essere in grado di muovere i propri passi da solo, senza l’onnisciente zio Beppe, ma promuovendo una nuova classe di politici, giovani, appassionati e propositivi. Questo, come era facile prevedere, lo si è notato soprattutto a Roma e ...

Leggi Articolo »

#Renzi: l’uomo solo al comando non porta lontano

La legge sulle unioni civili appena intascata; la flessibilità che arriva da Bruxelles, con gli ispettori del FMI che giudicano positivamente le riforme messe in campo dal governo per la crescita; infine, il referendum costituzionale, in grado di stravolgere l’architettura dello Stato come mai finora, a ottobre. Matteo Renzi, nel suo appartamento a Palazzo Chigi, con la cyclette portata da ...

Leggi Articolo »